Cronaca Pozzallo

Sbarco di 100 migranti a Pozzallo, arrivano col gommone

Chiesto un risoluto intervento della Prefettura

Pozzallo - Tensione a Pozzallo, dove il sindaco Roberto Ammatuna si dice pronto a fare le barricate. Un gommone con un centinaio di migranti è in arrivo al porto di Pozzallo. Il primo cittadino ha chiesto un risoluto intervento della Prefettura.

"Mi hanno informato pochi minuti fa della presenza di un barcone a tre miglia dalla costa di Pozzallo con a bordo presumibilmente un centinaio di migranti.  È senza dubbio alcuno la nuova strategia dei trafficanti della morte, che molto probabilmente hanno trasferito da una nave madre ad una imbarcazione più piccola tanti poveri disperati.  È noto a tutti, che nel nostro hotspot in questo momento si trovano 50 migranti, di cui uno positivo a covid-19.  È evidente che se dovesse essere Pozzallo il porto di sbarco dei migranti, mi batterò con tutte le mie forze per farli trasferire in un altro centro. Mi sto recando urgentemente al Porto. Vi terrò aggiornati sull'evolversi di questo difficile e complicata vicenda".

Il naufragio nel canale di Sicilia

Numerose persone sarebbero morte in mare in seguito al naufragio tra Malta e Tripoli. Lo denuncia in un tweet Sea Watch, spiegando che "250 persone erano alla deriva da ieri su 4 gommoni", che avevano a bordo un numero variabile tra 47 e 85 persone, e che una di queste imbarcazioni si è capovolta e le persone sono naufragate. I quattro gommoni - uno con 72 persone a bordo, uno con 47, uno con 55 e l'ultimo con 85 - sono stati segnalati ieri a Sea Watch da Alarm Phone, il servizio telefonico per i migranti in difficoltà.
Era stata Sea Watch a chiedere l'intervento del Commissario europeo per i diritti umani "per chiarire che i diritti delle persone salvate in mare devono essere garantiti a prescindere da quale sia la nave che li soccorre". L'ong ha quindi spiegato che l'agenzia europea Frontex ha oggi segnalato i barconi in mare, di cui uno capovolto. "Lasciati morire soli nel giorno di Pasqua da un'Europa che parla a vuoto di solidarietà verso le persone che soffrono": il commento di Sea Watch.

A Pozzallo, in mattinata, ha attraccato anche un gommone con un centinaio di migranti. Sono tutti uomini. Lo sbarco è iniziato e, intorno alle 13, una ventina di persone sono state già controllate e sottoposte al controllo della temperatura.
Il problema sarà il collocamento dei migranti perché il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, che si trova in banchina, chiede alle autorità competenti di trovare un centro dove ospitarli "perché nell'hot spot dove c'è un migrante egiziano di 15 anni in isolamento perché positivo al coronavirus non potranno andarci". Il sindaco, quando è stato segnalato il gommone a tre miglia dalla costa siciliana, aveva dichiarato: "È senza dubbio la nuova strategia dei trafficanti, che molto probabilmente hanno trasferito da una nave madre ad una imbarcazione più piccola tanti poveri disperati. Nell'hot spot ci sono già 50 migranti oltre a quello contagiato, mi batterò con tutte le mie forze perché siano trasferiti altrove".


© Riproduzione riservata