Lettere in redazione Modica

In ricordo di Daniela Boscarino

Riceviamo e pubblichiamo

Modica - Il Movimento Azzurro Ecosezione Cava Ispica è stato privato di Daniela, donna di grandissima qualità.
Chiamata a presiedere l’associazione ambientalista, lo ha fatto con intelligenza, passione, competenza, cordialità, fantasia e dolcezza.
Prezioso è l’impegno che ha profuso negli anni con abnegazione per la città di Modica. Chiunque l’abbia incontrata è stato sicuramente rapito dallo sguardo brillante, vivo, pieno di gioia ed entusiasmo per la bellezza che in ogni angolo riusciva a scorgere e che desiderava difendere e valorizzare perché l’intera comunità potesse goderne. Sognatrice lungimirante ma anche donna pragmatica e fattiva, capace di dare corpo a obiettivi ambiziosi che divenivano per lei progetti di vita. Tra questi vogliamo ricordare la tenace attenzione verso la sua amata Cava Ispica, sito di inestimabile valore e luogo di memorie personali e, allo stesso tempo, di storie appartenenti alla nostra collettività; e non di meno per il Castello dei Conti che ha ripreso vita anche grazie alla sua creatività e grande disponibilità. Divulgatrice sensibile e appassionata, convinta che per amare e valorizzare il nostro territorio occorresse prima conoscerlo e farlo conoscere. Certa della bontà di ognuno, attenta alle tematiche di grande attualità civile, sostenitrice delle nuove generazioni nei confronti delle quali riponeva una fiducia incontrastata. Con lei hanno collaborato in maniera costruttiva e sinergica associazioni e istituzioni, poiché credeva nella forza della rete e delle professionalità. Creativa e determinata a veicolare il messaggio dell’associazione agli adulti e ai bambini, poiché tutti chiamati ad operare per il bene della “casa comune”.

Quanto realizzato in questi anni non rimane nel patrimonio circoscritto del Movimento, ma appartiene alla storia culturale della nostra città. Il che non poteva non essere messo in evidenza dal Sindaco e dalla sua amministrazione che ha rimarcato la collaborazione feconda e propositiva dalla quale sono venuti fuori risultati di notevole rilievo.
Oltre all’impegno civile, innegabile ai più, vogliamo anche ricordare il calore e il conforto della sua amicizia. Disponibile all’ascolto, confidente sempre presente e rassicurante. Donna dalla forte personalità e di grandi ideali; motivatrice instancabile, con una forza d’animo encomiabile, anche negli ultimi periodi. Riusciva a coinvolgerci nella sua fucina di idee, sempre propensa ad accogliere e a realizzare i progetti altrui. Ha sempre creduto in coloro che nel tempo hanno collaborato con lei, lasciandoli esprimere con libertà e permettendo loro di trarre il meglio da se stessi per il bene della comunità.

Si è rivelata sempre un sostegno fermo e saldo per l’intero gruppo, un esempio umano e professionale che vorremmo custodire e portare avanti, di generazione in generazione, come lei ci ha insegnato.
Al Movimento Azzurro, che vuole anche in questa occasione esprimere il cordoglio alla famiglia, rimane l’arduo impegno di fare tesoro delle sue qualità e di continuare ad operare sulla scia del suo modo di agire e di sentire.