Economia Roma

Coronavirus, fase 2, negozi e uffici aperti anche di notte

Lo smart working diventerà una regola

Roma - Si chiamerà Piano nazionale per la ripartenza e sarà pubblicato nel prossimo fine settimana dal Governo Conte. Fra le indiscrezioni che filtrano sul nuovo Decreto, cè quella relativa ai negozi.

Per alcuni mesi non apriranno e non chiuderanno tutti nello stesso orario. E’ possibile che una parte della rete commerciale possa restare aperta anche fino alle ore notturne e, se ce ne sarà l’opportunità, rimarrà accessibile al pubblico anche per tutta la notte. L’accesso ai negozi dovrà rispettare le stesse regole già in vigore per gli alimentari e i supermercati: ingresso rallentato, uso della mascherina (essendo un ambiente chiuso dovrebbe diventare obbligatoria), nessun incrocio fra i clienti. I locali dovranno essere tenuti nella massima pulizia e sanificati secondo indicazioni che andranno seguite scrupolosamente. Ancora da definire tempi e modi della riapertura di bar e ristoranti per i quali è comunque prevedibile l’adozione di misure analoghe a quelle dei negozi.

Anche gli uffici avranno orari di apertura e di chiusura diversificati per impedire assembramenti da “ore di punta”. Lo smart working, cioè il lavoro da remoto, diventerà la modalità di lavoro abitudinaria ovunque sia possibile.