Attualità Asta

Invenduta l'Audi 80 cabrio di Lady Diana. FOTO

Si vende a meno di 50mila euro

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-05-2020/1588371344-invenduta-l-audi-80-cabrio-di-lady-diana-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-05-2020/1588371374-invenduta-l-audi-80-cabrio-di-lady-diana-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-05-2020/invenduta-l-audi-80-cabrio-di-lady-diana-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-05-2020/1588371344-invenduta-l-audi-80-cabrio-di-lady-diana-1-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/02-05-2020/1588371374-invenduta-l-audi-80-cabrio-di-lady-diana-1-240.jpg

Londra - Il Coronavirus ha costretto a rinviare l'asta. Resta ancora invenduta l'Audi 80 cabrio di Lady Diana. La storia divenne un piccolo scandalo nel 1994. Un membro della famiglia reale alla guida di una decappottabile costruita in Germania quando i sudditi si aspettavano un'auto inglese. Ora l'Audi 80 Cabriolet, una volta di proprietà di Diana, Princess of Wales, è all'asta. 

Nella stessa estate in cui il principe Carlo scarrozzava la sua altezza reale in una patriottica ed elitaria Aston Martin Virage Volante (naturalmente british green), la moglie Diana si faceva notare al volante di un’altra auto verde del 1994. Con sommo disdoro dell’etichetta, era tedesca: un’Audi 80 Cabriolet. La cosa fece scandaletto, per quanto la stessa casata Windsor sia di origine teutonica: fino al 1917 si chiamava Sassonia-Coburgo-Gotha.

Non fece molta strada, circa seimila chilometri, ma fu sufficiente per un ritorno d’immagine clamoroso per la marca: l’auto era stata fornita in comodato d’uso a Lady Diana da una concessionaria Audi inglese. In sé, l'Audi 80 Cabriolet non ha nulla di straordinario, al di là dell’eccellente stato di conservazione. Sia la verniciatura in Gomera Pearl Green, sia gli interni chiari in morbida pelle Parchment sono ancora impeccabili. La Audi 80 ha conservato anche la targa originale L449 TRP. Sotto l’aspetto meccanico, il motore è un tranquillo 5 cilindri in linea da 2.3 litri e 131 cavalli, con trasmissione automatica a 4 marce. Quindi lontano dalle prestazioni del contemporaneo V6 2.8 da 174 cv. Sua altezza reale guidò presumibilmente la Audi con garbo e attenzione restando lontana dai duecento chilometri orari di velocità massima - se non altro con i principini a bordo.

A tutt’oggi il contachilometri dell'Audi 80 Cabriolet denuncia solo 35.000 chilometri. Dopo la principessa, la cabrio passò fra le mani di un acquirente anonimo, che a sua volta la rivendette alla casa d’aste Cheffins in condizioni eccellenti. Come la Aston Martin di Carlo, che l’anno scorso è stata venduta per circa trecentomila euro, anche la Audi 80 Cabriolet dell’amatissima Lady Di sarà messa all’asta da Practical Classics di Birmingham, finito il Coronavirus. Si vende a meno di 50mila euro. 


© Riproduzione riservata