Attualità Auto da film

Una legge americana consente alla DeLorean di tornare al futuro? FOTO

La fabbrica texana potrebbe produrne 325 all'anno adeguandole agli standard di sicurezza attuali

Texas, Usa - Tanto grande fu l'insuccesso nella vita reale di questa auto simil sportiva realizzata in acciaio, con un motore che non poteva sostenerne il peso, quanto grande è stata l'infatuazione cinematografica che ne ha determinato il film "Ritorno al futuro". Una legge federale americana, la Low Volume Motor Vehicle Manufacturers Act, agevola i piccoli Costruttori e consente alla DeLorean Motor Company di costruire 325 esemplari l'anno della vecchia DeLorean anni 80 adeguandola ai moderni sistemi di sicurezza: cinture di sicurezza pretensionanti, airbag, e simili. 

La DeLorean dispone di circa tre milioni e mezzi di ricambi, il che significa che il 96,7 per cento delle parti originali è già disponibile per completare o ricostruire un’auto. Il nuovo propulsore dovrebbe garantire 350 cavalli e sarà fornito da un altro Costruttore automobilistico. Vista da fuori, la DMC sarà molto vicina all’originale del 1981, fanaleria a parte. Manterrebbe naturalmente le porte ad ali di gabbiano, mentre gli interni saranno dotati di piccoli lussi oggi necessari e di un sistema di infotainment e connettività che nel 1985, l’anno di uscita di “Ritorno al futuro”, erano fantascienza pura. Per non parlare di ABS e controllo di trazione considerando che la DMC-12 originale non aveva neppure il servosterzo… Volete vederla in anteprima? Eccola. 


© Riproduzione riservata