Cronaca Chiaramonte Gulfi

Picchiato selvaggiamente perchè difende il proprio vigneto

La vittima è il produttore di vini Pierluigi Cosenza

Chiaramonte Gulfi -  Picchiato selvaggiamente a sangue. "Questo é quello che accade ad un cittadino ed imprenditore onesto che cerca di tutelare la propria casa e la propria azienda. Picchiato selvaggiamente e rapinato da un gruppo di motociclisti che con le loro moto enduro devastavano le coltivazioni ed il vigneto". La vittima del gesto è il produttore di vini Pierluigi Cosenza dell'azienda Poggio di Bortolone. L'imprenditore ha pubblicato le foto del proprio volto sanguinante. Un atto di razzia, e di violenza inqualificabile, peraltro in un periodo in cui anche i motociclisti dovrebbero starsene a casa, sfogando altrimenti le loro frustrazioni. 

L'aggressione nella sua azienda vinicola di contrada Bortolone, a Chiaramonte Gulfi. Pierluigi, membro del consiglio d’amministrazione del "Consorzio del vino Cerasuolo di Vittoria», nel tardo pomeriggio di ieri ha notato 6 uomini che con le loro moto enduro, senza targa, facevano cross sul terreno, distruggendo i vitigni. Li ha ripresi e fotografati col suo cellulare. In un primo tempo i 6 sono andati via, poi sono tornati e l’hanno picchiato con calci e pugni sottraendogli il telefono per eliminare le prove dell’accaduto.

Insanguinato e dolorante, l’imprenditore si è recato nel presidio d’emergenza di Chiaramonte Gulfi per farsi medicare. Per lui 10 giorni di prognosi. Sull'accaduto indagano i carabinieri di Ragusa che hanno avviato indagini e sarebbero già sulle tracce di qualche motociclista che faceva parte del gruppo di aggressori.