Attualità Milano

Giacomo, del Trio: io, ex infermiere, e mia moglie, malati e guariti

"La sera andavo a letto con l'incubo di finire in ospedale"

Milano - "Prima di fare l'attore comico, facevo l'infermiere. E so bene cosa significa la terapia intensiva". Giacomo del trio comiso Aldo, Giovanni e Giacomo, è stato colpito da Coronavirus, e con lui, qualche giorno dopo, sua moglie. Al secolo si chiama Giacomo Poretti (Villa Cortese, Milano, 1956): "La sera andavo a letto con l'incubo di finire in ospedale". 

"Mia moglie Daniela si è ammalata qualche giorno dopo di me, ma la sua febbre è sparita nel giro di poco. Nostro figlio fortunatamente non ha avuto sintomi. Io mi sono chiuso nel mio studio, dopo la fase acuta ho cominciato ad uscire ogni tanto stando molto lontano da loro per cercare di mangiare qualcosa". Pensa alla riapertura? "Certo. Aprirò con il mio spettacolo “Chiedimi se sono di turno”, che aggiornerò sulla base di questa vicenda. Il mio modo anche per omaggiare tutte le persone che sono state così forti nelle corsie degli ospedali".