Economia Vini siciliani

Si chiama Rosa il rosato di Dolce & Gabbana

Il 2019 l'anno di prima produzione

"Rosa". E' il nome che Dolce & Gabbana e vini Donnafugata hanno scelto per il loro vino rosato. La produzione di un rosato è stata voluta da Dolce&Gabbana, affascinata da questo inconfondibile colore, e il nome Rosa è stato scelto proprio per enfatizzarne la personalità unica. E come Donnafugata ha dato vita ad un blend inedito di due vitigni siciliani, così la creatività di Dolce&Gabbana ha raccolto la sfida di raccontare questo vino di pregio, curandone tutta l’immagine coordinata: la grafica immediatamente riconoscibile dei materiali trae ispirazione dall’iconico carretto siciliano, che rappresenta l’artigianalità, la cultura e la tradizione dell’isola in tutto il mondo.

L'anno di prima produzione è il 2019. Dal color rosa tenue brillante, il vino presenta un ampio bouquet di gelsomino, con delicate note fruttate di fragolina di bosco, pesca e bergamotto. Di piacevolissima fragranza e mineralità, si distingue per la finezza e la persistenza. La varietà è nerello mascalese e nocera. Viene prodotto sul versante nord dell'Etna, e nella tenuta di Contesa Entellina. La raccolta manuale in cassetta avviene con selezione dei grappoli per pianta.