Giudiziaria Portopalo di Capo Passero

140 chili di pesce non tracciabile a Portopalo

Ricciola, gambero sgusciato, sauri e specie varia per frittura

Portopalo di Capo Passero - Pesce senza alcuna tracciabilità era custodito in un magazzino ittico di Portopalo di Capo Passero. Così, 140 chili di pescato è stato sequestrato dai militari della capitaneria di Porto a Portopalo, nell'ambito di controlli della filiera, anche nella vicina Marzamemi. Secondo quanto si apprende, il proprietario del deposito ittico, non è stato in grado di fornire alcuna documentazione attestante la provenienza del pescato, di specie mista tra ricciola, gambero sgusciato, sauri e specie varia per frittura. I militari hanno provveduto a sanzionare il proprietario e a sottoporre a sequestro il prodotto.

L’intero quantitativo di pescato, sottoposto a visita organolettica da parte dei veterinari dell’Asp n° 8 di Siracusa – distretto di Noto, è stato giudicato idoneo al consumo umano e devoluto in beneficenza ad un Istituto caritatevole di Siracusa.