Giudiziaria Ragusa

Sorella Sanità, nelle intercettazioni spunta Ragusa

Un affare sfumato di oltre 30 milioni di euro

Ragusa - Gli interessi della cricca che, secondo quanto emerso nell’inchiesta della Guardia di finanza, avrebbe gestito decine di appalti della sanità siciliana per un ammontare di 600 milioni di euro, si sarebbero estesi anche a Ragusa, se non fosse che un grosso appalto è stato bloccato. Di quale appalto si tratta? Forse quello delle pulizie degli ospedali ragusani, un appalto di parecchi milioni di euro, più di 30.

E' quanto emerge dalle intercettazioni. I magistrati della Procura di Palermo, titolari del fascicolo "Sorella sanità", ricostruiscono una conversazione tra Roberto Satta, 50 anni di Cagliari, responsabile operativo della Tecnologie Sanitarie Spa e Salvatore Manganaro, 44 anni di Agrigento un faccendiere indicato dagli investigatori come referente di Fabio Damiani, 55 direttore dell’Asp di Trapani, travolti dallo scandalo giudiziario che, nel complesso ha portato all’arresto di 10 persone.

Secondo gli inquirenti, Satta, in questo dialogo, avrebbe discusso di appalti con Manganaro dopo che quest’ultimo, nella tesi dell’accusa, avrebbe proposto di “ridurre la percentuale della tangente sul fatturato” come si legge nell’ordinanza del Gip di Palermo.

MANGANARO: sì, dobbiamo pensare in prospettiva, io ci stavo provando di portarvi a casa la gara fra tre mesi non è che dobbiamo…”

SATTA: Certo! però … però … però scusami però posso … posso farlo un ragionamento, poniamo che … può essere che di me si fida come vuoi … questa cifra qua … questa … che è tutto il 2019 … mi ascolti … questo è tutto il 2019 no! … con queste tre… tutto il 2019 … possiamo gestirla per queste tre come ci eravamo proposti se arriva se si allarga … ma questa cifra qua è gestibilissima.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1594547495-3-tayaran-jet.jpg

SATTA. no, ma per dire che quando ci vediamo la prossima volta … no per dire, ragioniamo su questa ipotesi, fatto certo che dobbiamo sistemare il pregresso quando ci vediamo, perché non ragionare in temi contrattuali relativamente a questa cifra con Pino per queste tre … le altre le facciamo come dici te diversificate … diversificare tutto è difficile comunque.

MANGANARO: tutto … cioè …
SATTA: quando entreranno tutte non sarà questo … sarà molto di più e nella forma che tu stai pensando
MANGANARO: ma neanche moltissimo … al posto di 220 saranno 300
SATTA: … ma che dici … ti manca … a quel punto entra il Civico … Siracusa
MANGANARO: ahhh …c’è pure Siracusa!
SATTA: certo! c’è Siracusa, Civico, Trapani, Enna
MANGANARO minchia!
SATTA: minchia hai capito! … e Ragusa sarebbe già entrata se non lo avessero bloccato … a quel punto io dico, portiamoci avanti con questo noi con il contrattino che avevamo pensato prima … e intanto quando arrivano
MANGANARO: contrattino sempre quello che prevede la proroga mista … cioè la manutenzione full risk.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1594547495-3-tayaran-jet.jpg

SATTA: quella che avevamo pensato su quelle macchine
MANGANARO: che prevede che io e il tuo capo … io sia sempre in buoni rapporti sempre con lui no!

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1594547495-3-tayaran-jet.jpg