Attualità

Da Guinea a Palermo, lascia 'intensiva'

PALERMO, 27 MAG Per Jesus Jaime Mba Obono, informatico di 49 anni, cittadino italiano, originario della Guinea Equatoriale, colpito a fine aprile nel suo paese dal coronavirus, si vede la luce in fondo al tunnel. In mattinata lascerà la terapia intensiva. "Il paziente è migliorato moltissimo, rispetto alle condizioni in cui è arrivato scorso 7 maggio quando è stato ricoverato nel nostro reparto. La buona notizia è che domani è in programma il trasferimento dalla terapia intensiva al reparto malattie infettive", dice all'ANSA il direttore della terapia intensiva dell'ospedale 'Cervello', Baldo Renda. "Il risultato ottenuto si deve sottolinea Renda al lavoro straordinario di tutta l'équipe di medici e infermieri che si sono impegnati in un lavoro che li ripaga di un periodo veramente difficile". Jesus Jaime Mba Obono era stato prelevato lo scorso 6 maggio dall'ospedale di Malabo con un volo dell'Aeronautica militare, grazie alla Farnesina e al ministero della Difesa, e poi ricoverato in gravi condizioni.