Attualità Taormina

Fuori dalla Norma, un primo piatto Stellato per aprire la stagione

Dello chef stellato Pietro D'Agostino

  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590879988-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-2-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-3-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-4-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590879988-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-1-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-1-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-2-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-3-240.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/31-05-2020/1590880084-fuori-dalla-norma-un-primo-piatto-stellato-per-aprire-la-stagione-4-240.jpg

Taormina- Da ieri, venerdì, Pietro D’Agostino, patron della Capinera, con la brigata di cucina composta da 8 aiuti, ha riaperto i battenti del rinomato ristorante stellato di Taormina e ha riacceso i fornelli dopo la chiusura forzata di questi ultimi mesi. Lo chef, classe '72, nativo di Taormina, dopo un'esperienza che lo ha portato a soli 21 anni a Londra, lo ha poi visto imbarcarsi nella Disney Cruise Lyne, e a 28 anni lo ha visto rientrare in Italia prima come executive chef del ristorante Torpedo dell’Hotel Le Merdien Lingotto di Torino, ha fatto infine rientro in Sicilia, chiamato a lavorare per il Ristorante Gattopardo del Grand Hotel Mazzarò Sea Palace a Taormina, il rinomato cinque stelle di lusso. Ma Pietro D’Agostino ha realizzato il suo sogno a soli 31 anni aprendo il suo ristorante, La Capinera, situato a Taormina mare, comodamente al riparo dal turismo più vivace del piccolo centro, a sbalzo sullo Ionio.

Nel locale baciato dalla stella Michelin prepara dal pescato del giorno agli ortaggi di stagione, dai presidi Slow Food al caviale di lumaca, lungo le diverse intensità di oli siciliani d’eccellenza. La Capinera – 35 posti a tavola allestiti con calici soffiati a bocca, centrotavola in porcellana di Caltagirone e runner in lino bianco – è un must per tutti coloro che sono alla ricerca di una cucina siciliana con la possibilità di cenare anche in una ampia terrazza che affaccia sul mare. La Capinera propone infatti la migliore reinterpretazione della tradizione gastronomica siciliana. Pietro D’Agostino nel 2008 ha ricevuto la sua prima Stella Michelin, festeggiando già nello scorso giugno i primi dieci anni stellati che hanno coinciso con i suoi 15 anni di attività. 

Sabato mattina per la rubrica di Gusto Verde, presentata da Gioacchino Bonsignore, su Canale 5, lo chef Pietro D’agostino, che si definisce uno chef contadino, ha preparato un primo piatto dal sapore tutto siciliano. "Una fuori Norma", dove i ravioli contengono al loro interno il condimento. Il piatto consiste infatti in ravioli fatti con una sfoglia tirata a mano ricavata dai grani antichi siciliani, ripieni di ricotta e melanzana, conditi con dei pomodorini saltati con aglio e cipolla, un pizzico di peperoncino, la salsa di pomodoro (le conserve della nonna) -che ancora in Sicilia si usa fare in casa nelle due ultime settimane di agosto- e una spolverata di ricotta salata. “Gli chef più bravi al mondo sono le mamme e le nonne”, ha detto Pietro nella rubrica condotta da Bonsignore.

Lo chef che in questi giorni della Quarantena ha vissuto in campagna, facendo l’ortolano, piantando pomodorini, basilico, fagiolini e zucchine, si è dedicato a rivisitare i piatti del suo menù e a rivedere la carta dei vini, privilegiando le etichette biologiche insieme alla sua compagna Morena Benenati, con la quale dal 2107 ha aperto un secondo locale, il Kistè, situato nel cuore di Taormina, a due passi dal Duomo. Morena Benenati ci ha suggerito di accompagnare il primo piatto di ravioli Fuori Norma con un rosso Ragusano. Con l’apertura del Teatro Greco di notte e l’arrivo del ponte del due giugno, ci auguriamo che a Taormina si dia il via al primo weekeend di riapertura che ci permetta di ritornare alla normalità, anche nei ristoranti, osservando le nuove normative in vigore. L'incipit, perchè no, potrebbe essere una fuori Norma... 


© Riproduzione riservata