Attualità Palermo

Sicilia, Musumeci: i turisti saranno tracciati

Intervista a Felice Cavallaro sul Corriere: "Indicare giorno dopo giorno la tracciabilità della presenza del turista"

Palermo - I turisti che arrivano in Sicilia saranno tracciati. Parola del Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, nell'intervista concessa a Felice Cavallaro e pubblicata stamani dal Corriere della Sera. 

"I dipartimenti Salute e Turismo della mia regione stanno lavorando a un protocollo. La parola d'ordine è riaprire in sicurezza. Anche se il mondo scientifico ci ripete che la sicurezza al cento per cento non esiste. Sappiamo che non è possibile restare rinchiusi in attesa del vaccino - dice Musumeci -. Abbiamo il dovere di avviarci a una apparente normalità, ma alzando al massimo l'asticella delle norme di sicurezza, d'intesa con albergatori, ristoratori, quanti ospitano turisti...". No alla quarantena per turisti, spiega, "ma 'Sicilia sicura' è il nostro motto. E per questo occorrerà verificare la provenienza, l'esistenza di eventuali casi sospetti nel nucleo familiare, indicare giorno dopo giorno la tracciabilità della presenza del turista. Siamo al centro di una pandemia. E che tutto il resto appare davvero piccola cosa", aggiunge Musumeci che assicura: "Non sto parlando di libera circolazione, ma di chi liberamente viene in Sicilia e accetta la collaborazione con le autorità sanitarie locali".