Benessere Questione di testa

La dieta della mente

Dimagrire usando il cervello

La dieta della mente

La dieta della mente, dimagrire è una questione di testa se volete perdere peso per prima cosa è necessario che la vostra mente sia pronta a farlo! Forse non mai pensato che dimagrire è una sfida alla propria volontà. Spesso non riusciamo a mantenere il peso forma raggiunto dopo una dura e lunga dieta perché rifacciamo le scelte che ci hanno portato ad ingrassare terminato il regime alimentare controllato. Conoscete sicuramente persone che mangiano tutto quello che vogliono e non ingrassano di un etto, mentre voi solo guardando una triste insalata scondita ingrassate, perché succede questo?

Usa il tuo cervello per dimagrire. L’estate è vicina e sono molte le persone che cercano di correre ai ripari con diete last minute e soluzioni miracolose. Sappiamo tutti che per perdere peso è necessario mettersi a dieta e praticare costante attività fisica, eppure, spesso, pur avendo le coordinate per il raggiungimento dell’obiettivo non si riesce a centrare il bersaglio. Dimagrire, infatti, è anche una questione mentale, nonostante venga più facile pensare che il problema sia il corpo appunto e che quindi sia necessario partire dal nostro “esterno”, cosa che dà il via libera all’uso e (all’abuso?) di trattamenti estetici e simili.

La realtà è che anche il nostro modo di pensare e di vedere le cose ha bisogno di una “revisione” e di un alleggerimento generale. L’unico modo per cambiare, non solo se si vuole dimagrire, ma anche se si vuole fare qualcosa che non si è mai fatto, è quello di fare scelte diverse da quelle solite alle quali si è abituati da una vita.

Chi è a fare le scelte? Tu, o meglio il tuo cervello che come un computer fa partire dei programmi quando vede un piatto di pasta oppure quando invece di fare attività fisica ti fa scegliere di rimanere seduto sul divano a guardare la tv oppure di stare per ore davanti ad un computer anche nel tuo tempo libero. Non è colpa del tuo cervello se ingrassi, è solo che lui non sa cosa fare d’altro perché tu non gli hai caricato i programmi giusti che lo portano ad ottenere come risultato e raggiungere il tuo peso forma. Non fare tutto e subito, purtroppo non funziona così, concentrati su un punto, su un file, su un programma e cerca di aprirlo in automatico: come quando vuoi scrivere una lettera e apri word. Tutte queste azioni ti vengono in automatico e nello stesso modo devono venirti in automatico anche tutti i comportamenti e le abitudini che ti possono aiutare a dimagrire e soprattutto a mantenere il tuo peso forma quindi la tua salute e il tuo benessere. Tutto ciò che ti serve sapere per dimagrire è riassunto in pochi punti chiarissimi, ma la conoscenza non è sufficiente, devi “fare” ogni punto tutti i giorni, devi allenare la tua mente a pensare in modo diverso se vuoi attenere risultati diversi, se vuoi finalmente salire su una bilancia senza provare terrore, delusione e sensi di colpa. Razionalmente siamo perfettamente in grado di distinguere cosa sia giusto e cosa sia sbagliato.

Per esempio per te è giusto:
rimanere in forma e in salute anche nella Terza Età
bere molta acqua perché si dice sia giusto per te
conservare il tuo peso forma ideale
mangiare regolarmente senza esagerare
mangiare poco e di tutto

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719708-3-crai.jpg

Razionalmente sai che è sbagliato:
non fare sport
mangiare cibo spazzatura come per esempio cibi conservati e surgelati, alimenti ricchi di grassi, zuccheri e colesterolo come quelli dei fast food
bere di tutto tranne l’acqua pensando che sia uguale, per esempio bere bevanda gassate a base di cola invece dell’acqua … neanche un salutare succo di frutta o una centrifuga di verdure ha le stesse proprietà dell’acqua non gasata …
essere 10 o 20 chili oltre il tuo peso forma
non essere in grado di salire pochi gradini senza rimanere senza fiato

La nostra vita ci offre tantissime cose belle come per esempio amore, libertà, divertimento, realizzazione personale … ma ricordati che abbiamo un solo corpo e penso che tu sia d’accordo con me che è meglio invecchiare mantenendo il più possibile il nostro corpo in salute e un trucco facile per ottenere questo risultato è quello di alimentarsi in modo corretto, in altre parole dare alla tua auto-corpo il giusto carburante: faresti diesel se avessi un’auto e benzina?

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719708-3-crai.jpg

La difficoltà è quella di fare e scegliere le cose giuste.

La prossima volta che ti troverai a scegliere, non solo per quanto riguarda il cibo, scegli per il meglio, perché VUOI intraprendere quella strada ricordando 2 semplicissime parole: Passione e Gradualità. Queste parole sono le ultime dello scienziato Pavlov, colui che scoprì l’associazione tra gli stimoli esterni dell’ambiente che ci circonda e le risposte del nostro corpo. Gli fu chiesto sul letto di morte se avesse delle ultime parole da lasciare ai posteri e tra le tante, lui scelse Passione e Gradualità. Non sarà facile le prime volte scegliere per il meglio, scegliere quello che fa bene al tuo corpo, scegliere cibi che non ti fanno ingrassare, scegliere di mangiare meno … inizia a farlo una sola volta su 20 in una giornata e vedrai che presto la tua mente sarà allenata: vorrà, desidererà, sceglierà e quindi farà la cosa giusta diventando una campionessa internazionale di scelte giuste. L’aspetto più interessante del metodo di Pavlov è che può essere applicato non solo alla tua dieta, al tuo peso forma, allo sport, al cibo sano e all’attività fisica per dimagrire, ma anche a tutti gli aspetti della tua vita: la famiglia, il lavoro, il tempo libero … All’inizio sarà solo necessario comprendere che attuando gli stessi comportamenti, scegliendo di fare le stesse cose per risolvere uno stesso problema il risultato non cambierà!

Prima di mettere a dieta il tuo corpo, devi mettere a dieta la tua mente, vediamo come: Pensa ai pensieri e alle emozioni positivi come fossero alimenti salutari e a stress e situazioni problematiche come fossero fritture e grassi, senza dubbio dannosi per la tua linea. Devi smaltire:
Abitudini sedentarie e stili di vita comodi – il divano non è il tuo migliore amico.
Le bugie che ti racconti – se le cose non vanno bene, non fingere che sia così.
L’ansia anticipatoria – se una cosa ti preoccupa, invece di rimuginare, cerca una soluzione.
I brutti ricordi – lavora per superare le tue brutte esperienze e pensa a come puoi migliorare. È inutile soffermarsi su quello che non è andato bene.
La voglia di lamentarti – se mettessi l’impegno che impieghi per lamentarti di quello che non ti piace e non ti soddisfa in attività che ti consentono di smaltire calorie, avresti già perso qualche chilo. Usa bene le tue risorse e le tue energie.
Tutti quei pensieri che ti fanno credere che non hai un ruolo attivo – non sempre i chili di troppo sono dovuti a metabolismo lento e ossatura larga, anche se è più comodo pensare che sia così.
La tua insicurezza – inizia a pensare che puoi farcela e liberati di tutto quello che ti pesa.
Ultimo suggerimento: mettere a dieta la mente non significa privarla di qualcosa, ma arricchirla di elementi positivi. Pensa di avere uno zainetto da portare in spalla e di dover fare un viaggio: scegli solo quello che ti serve per stare bene, tutto il resto è peso inutile!


© Riproduzione riservata