Attualità Palermo

Sicilia, voli carissimi, pochi treni, qui è SOS

Fino al 15 giugno si potrà volare solo con Alitalia da Roma e Malpensa e con Airdolomiti da Firenze

Palermo - Arrivare in Sicilia è un'impresa, almeno fino alla seconda metà di giugno. Voli dai pressi proibitivi e treni radi almeno fino alla prossima settimana. Da qui a metà giugno sarà l'auto il mezzo più utilizzato per turisti e siciliani di ritorno. Fino al 15 giugno si potrà volare solo con Alitalia da Roma e Malpensa (a prezzi altissimi) e con Airdolomiti da Firenze.

Fino al 7 giugno arrivare o partire dalla Sicilia in treno sarà un'odissea. Fino ai giorni scorsi c'era un solo treno che da Milano e Roma arrivava a Villa San Giovanni. Poi si è passati a un altro che attraversa anche lo Stretto sdoppiandosi in due convogli, uno diretto a Catania e Siracusa e l’altro a Palermo. Solo dopo l’8 giugno e dovrebbero aumentare i treni che arrivano da altre regioni.

Intanto, si attende l'ordinanza con cui Musumeci anticiperà la riapertura dei confini che era stata inizialmente fissata per l’8 giugno. 


© Riproduzione riservata