Attualità Roma

Ecobonus edilizia 110 per cento, multe fino a 15 mila euro

Per chi attesta il falso

Roma - La multa va da 2 a 15 mila euro per chi attesta il falso. Attenti a non sbagliare o a farvi prendere dalla voglia di strafare. Ecobonus edilizia 110 per cento, introdotto dal decreto Rilancio. Il Governo Conte ha introdotto incentivi per i lavori di ristrutturazione relativi a efficientamento energetico, adeguamenti anti-sismici, fotovoltaico e colonnine di ricarica di veicoli elettrici.

Ma cosa succede in caso di false dichiarazioni? Per ottenere i benefici del Bonus, il contribuente deve richiedere il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta per gli interventi. Ai professionisti che dovessero rilasciare attestazioni false si applica una sanzione amministrativa pecuniaria che può andare da 2mila a 15mila euro per ciascuna attestazione o asseverazione infedele resa. Questi soggetti stipulano comunque una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi, e comunque non inferiore a 500 mila euro, al fine di garantire ai propri clienti e al bilancio dello Stato il risarcimento dei danni eventualmente provocati dall’attività prestata. La non veridicità delle attestazioni o asseverazioni comporta in ogni caso la decadenza dal beneficio.