Attualità

Turismo: Rotta dei Fenici tra America, Europa e Mediterraneo

PALERMO, 04 GIU La Rotta dei Fenici Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa, il cui Centro Internazionale ha sede a Selinunte Castelvetrano ha firmato un accordo di collaborazione con OITS ISTO America (sezione per le Americhe della International Social Tourism Organization), l'Organizzazione internazionale che riunisce in tutto il mondo enti e imprese dei settori del turismo sociale, sostenibile e solidale, e che promuove il turismo accessibile e responsabile.
    Si tratta di una delle più importanti organizzazioni mondiali sul turismo la cui sezione europea è membro della Rotta dei Fenici.
    Scopo dell'accordo scambi di esperienze e buone pratiche, organizzazione di eventi, ma soprattutto la realizzazione di progetti pilota, anche per singoli paesi o aree di interesse, tra America, Europa e Mediterraneo. Tramite questa prestigiosa collaborazione La Rotta dei Fenici intende sviluppare scambi tra Paesi dei due continenti in ambito culturale, universitario, turistico e commerciali. Come la Via della Seta unisce Asia ed Europa, in tal modo la Rotta dei Fenici potrà unire l'Europa ed il Mediterraneo alle Americhe. Molti Paesi e Regioni hanno manifestato interesse a collaborare anche tramite le comunità di origine europea presenti nei Paesi americani, dal Canada all'Argentina.
    L'accordo è stato presentato martedì 2 giugno nel corso del webinar "Collaborazione nelle Americhe : formazione e lavoro sulle reti", nel contesto della Prima Settimana Internazionale del Turismo Sociale organizzato dall'Organizzazione internazionale del turismo sociale tra il 28 maggio e il 4 giugno, per la prima volta in tutto il mondo. Una serie di incontri online su diversi temi e soprattutto per rispondere al grande quesito del momento: come e quale sarà il ruolo del turismo in questa nuova società, desiderosa di dare un senso alla sua vita personale e familiare, e quali possibilità si aprono per dare un senso umano e sociale al turismo nei prossimi anni? (ANSA).