Benessere Anti-contagio

Il menù digitale è la vera novità della riapertura dei ristoranti

Tutte le App

Il menù digitale è la vera novità della riapertura dei ristoranti

La ristorazione ha riaperto i battenti, ufficialmente il 18 Maggio, scorso ovviamente non tutti hanno riaperto, alcuni ristoranti hanno deciso di darsi al Delivery ed altri sono ancora in attesa di farlo e altri di vedere l'andamento del Turismo, specialmente per quanto riguarda il settore degli “Stellati”, non tutti per fortuna, che aspettano l'apertura dell’Italia agli Stranieri.

Gli chef e i ristoranti che hanno riaperto lo hanno fatto, alcuni privilegiando la consegna a domicilio, altri riorganizzando gli spazi e il distanziamento dei tavoli con tutte le cautele del caso.Ma uno dei pochi aspetti positivi della crisi è che ci obbliga a pensare il mondo in maniera diversa, apportando novità ed innovazione. Ancora una volta è la tecnologia che è venuta in aiuto ai ristoratori: è arrivato in un momento così delicato il menu digitale. Sempre più persone anche prima della Pandemia si informavano online sul cibo e sulle bevande di un ristorante prima di effettuare una prenotazione. Ma ora assistiamo ad un vero e proprio Addio al vecchio menù cartaceo, quanto mai da evitare di questi tempi, per lasciare spazio all'arrivo del menù digitale. La soluzione, oltre ad essere necessaria, è anche economica ed ecologica: il menù digitale può essere aggiornato in maniera rapida e senza spreco di carta, e al consumatore possono essere fornite informazioni ulteriori rispetto al format tradizionale. Il menù digitale consente inoltre di limitare al minimo il contatto con il cameriere con guanti e mascherine, limitando le occasioni di contagio e anche l'utilizzo stesso di mascherine e guanti al tavolo. A darsi da fare nelle invenzione di app e piattaforme sono stati in molti e sul mercato ne troviamo ormai diversi, per tutte le esigenze.

Ad esempio l’azienda italiana HealthyFood ha lanciato l'app My Contactless Menù, un vero e proprio pacchetto di servizi per la digitalizzazione della ristorazione, da usare all’interno dello stesso locale, anche solo per ordinare e pagare. L'applicazione si offre di aiutare il mondo della ristorazione a rispettare le nuove normative di sicurezza: ingressi contingentati, distanze, igienizzazione e digitalizzazione di tutto, menù incluso. All'interno di My Contactless Menù è infatti presente la possibilità di attivare il servizio Order & Pay: si ordina e si paga direttamente tramite lo smartphone. Ogni cliente potrà scaricare il menu digitale, semplicemente fotografando un QR code. Nessuna applicazione da scaricare, bisogna solo prendere il proprio smartphone e scattare una foto. Il cliente potrà così senza alcuna difficoltà ‘sfogliare’ l’offerta del giorno e scegliere ciò che preferisce. E se l’azienda Italina HealthyFood ha deciso di farlo a pagamento, c'è anche chi ha deciso di farlo in maniera gratuita venendo in aiuto ai ristoratori. E’ proprio quello che hanno fatto due giovani bresciani, Giorgio Loda di Pontevico e Andrea Bosetti di Zocco d’Erbusco, fondatori di una società di comunicazione in città (la Ducklab srl), che hanno deciso di mettere la loro creatività al servizio di un settore particolarmente martoriato dall’epidemia di Coronavirus, come quello della ristorazione, e soprattutto di farlo gratuitamente.

Come? Hanno ideato in sostanza una piattaforma pensata per aiutare i ristoranti (ma anche bar, pizzerie e trattorie) a creare un menù digitale da usare nelle proprie attività nel rispetto delle norme sul distanziamento. Ma le varie app, presenti su mercato oltre a consultare il menù del giorno, consentono pure la prenotazione online del proprio tavolo direttamente dall'app, con un doppio vantaggio: per i ristoratori, di poter organizzare gli ingressi in modo scaglionato senza ricorrere ad un gestionale ad hoc (forse salterà qualche posto di lavoro, ma a vantaggio della sicurezza e dell’efficienza), e per i clienti della garanzia di un appuntamento certo e confermato, riducendo i tempi di attesa in coda, essendo la coda peraltro un assembramento da evitare assolutamente. I QR Code sono posizionati solitamente su dei pannelli in plexiglass, dove anche l'estetica spesso diventa piacevole e si fonde con l'ambiente circostante. Il menu digitale ha 3 formule: solo testo, solo foto e con le foto e categorie. Tramite il Qr Code ci si collegherà al menu e si potranno vedere piatti e le varie proposte del giorno. Il ristoratore potrà scegliere di arricchire la digitalizzazione del menu con servizi fotografici dei piatti o essere affiancato nella gestione social. E molto altro, come ad esempio togliere o aggiungere piatti durante la stessa giornata, se finisce un ingrediente particolare, ecc. Facilità di lettura e consultazione a tendina permettono di selezionare le voci di interesse. Con l’utilizzo di queste app si avranno inoltre dei report dettagliati su abitudini, scelte, pagine visualizzate, permanenza sulle sezioni. Questo darà la possibilità al ristoratore di avere una “fotografia” chiara dell'utilizzo del menù, impossibile da verificare con il cartaceo. La novità ha già raccolto il plauso del mondo della ristorazione e dei clienti stessi.


© Riproduzione riservata