Attualità Catania

Quant'è difficile distanziarsi, in spiaggia, a Catania!

Oggi molti assembramenti

Catania - Vicini vicini. Alla Plaia di Catania le spiagge libere non sono allestite dal Comune che sta lavorando per questo ed è qui che stato evidente quanto sarà difficile far rispettare il distanziamento tra le persone previsto dalle normative. Toccherà ai sindaci applicare le misure per minimizzare il rischio, assicurare la vigilanza e regolamentare gli accessi in modo da garantire il distanziamento interpersonale e individuare le procedure di sanificazione delle aree comuni. Una responsabilità che ha fatto infuriare i primi cittadini di tante città siciliane che hanno minacciato di chiudere le spiagge libere.

Ma ad essere disorentati sono anche gli amanti della spiaggia. Il Comune di Catania sta in queste ore predisponendo la gestione e l'organizzazione delle spiagge libere che sarà inevitabilmente più regolamentata. Sui litorali del Centro Nord Italia diverse città si stanno attrezzando per introdurre sistemi di prenotazione tramite app che consentono l’accesso alla spiaggia libera. Non si sa ancora se il Comune introdurrà novità tecnologiche in questo senso, ma tra passerelle, cartellonistica, torrette per i bagnini, controlli ai varchi di accesso, c'è tanto lavoro da fare. 


© Riproduzione riservata