Cronaca Parma

Hanno 102 e 106 anni, sono suore, e hanno sconfitto il Coronavirus

Madre Bruna Begatti, 102 anni, si è ammalata ma ce l’ha fatta; suor Eurice Antichi, 106, non ha neanche preso il morbo

Parma - Ultracentenarie hanno battuto il Covid. Suor Bruna Begatti, 102 anni, ha vinto la battaglia contro il Coronavirus, e Suor Eurice Antichi, che di anni ne ha 106 e che fu graziata anche dalla Spagnola, ce l’ha fatta: non è stata contagiata nonostante nella casa di riposo per religiose dove risiedono, a Parma, ci siano stati diversi casi di Covid. 

Suor Eurice è diventata religiosa abbastanza tardi, attorno ai 29 anni, ed è stata protagonista, a Villa Minozzo (Reggio Emilia) di un episodio storico incredibile: alla fine della guerra lei e altre religiose (tra cui madre Jole Zini, che si offrì in ostaggio ai tedeschi) riuscirono a salvare dei civili dalla esecuzioni naziste, convincendo il comandate nazista a risparmiare dei fedeli rifugiatisi in una chiesa. Un episodio richiamato anche nel libro di Aldo Cazzullo Possa il mio sangue servire (Rizzoli). Proprio a Villa Minozzo si rifugiò per oltre un anno Adolf Eichmann, uno degli ideatori della «soluzione finale» nella Germania nazista, prima di fuggire qualche anno dopo in Argentina. 

Suor Bruna, invece, si è ammalata in aprile, ma che per ragioni di età non è stata ricoverata. E' stata molto male, ma ha combattuto a testa alta contro la malattia, vincendo la sfida nonostante l’età.