Sanità Ricerca medica

Un antinfiammatorio da 6 euro riduce la mortalità del Coronavirus

Uno studio dell'Università di Oxford

Il segreto non è nel prezzo. E' stata testata una terapia anti-Coronavirus che promette di salvare la vita ai pazienti gravemente malati. C'è uno uno studio dell'Università di Oxford, che dimostra come un farmaco economico, costa circa 6 euro, disponibile da tempo, l'antinfiammatorio steroideo desametazone, sia in grado di ridurre di un terzo il rischio di decesso per i pazienti posti in ventilazione. I ricercatori hanno stimato che, se il farmaco fosse stato disponibile nel Regno Unito dall'inizio della pandemia di coronavirus, si sarebbero potuti salvare fino a 5.000 pazienti.

Fra i pazienti in ventilazione, il desametasone ha ridotto il rischio di decesso dal 40% al 28%, mentre nei pazienti trattati con ossigeno è stato in grado di salvare 1 vita ogni 20-25 persone circa trattate con il medicinale. Secondo Peter Horby, a capo del team, «questo è finora l'unico farmaco che ha dimostrato di ridurre la mortalità e la abbatte in modo significativo. È un grande passo avanti». Il trattamento «dura fino a 10 giorni, il farmaco costa circa 6 euro, in totale si spendono in media meno di 40 euro per salvare una vita», evidenzia Martin Landray, ricercatore dell'Università di Oxford. Il desametasone non sembra aiutare però le persone con Covid-19 con sintomi più lievi e che non hanno bisogno di aiuto per la respirazione.


© Riproduzione riservata