Giudiziaria Siena

La Procura: Zanardi non aveva il videofonino in mano

Il cellulare è stato sequestrato

Siena - Nessuna imprudenza. Alex Zanardi non aveva in mano il suo telefonino al momento dell’incidente, venerdì pomeriggio, sulla strada provinciale 146, tra Pienza e San Quirico d’Orcia: stringeva, invece, le manovelle del manubrio della sua handbike.

È quanto risulta dai video acquisiti dal procuratore di Siena nell’ambito dell’inchiesta in corso sulle cause dietro allo schianto tra il pilota e campione paralimpico e un camion durante la staffetta a tappe Obiettivo Tricolore.

«Allo stato dei fatti, non abbiamo alcun elemento o testimonianza a favore fatto che Alex Zanardi stesse utilizzando un telefonino al momento dell’impatto col camion», spiegano gli inquirenti, categorici sull’ipotesi, circolata nella serata di sabato, che il pilota stesse filmando col telefonino all’ingresso della curva dove ha perso il controllo del mezzo.

L’ipotesi non è mai stata avanzata dai testimoni oculari sentiti fino a questo momento, e cozza anche con le modalità di guida dell’handbike: al contrario di una bici classica, il mezzo si controlla con le due mani sempre sulle manovelle di trazione della ruota anteriore, sia per poter avanzare sia perché la ruota è sensibilissima ad ogni movimento del manubrio, specie quando si imbocca una curva.


© Riproduzione riservata