Attualità Roma

Bonus baby sitter anche per i nonni

Purché non conviventi

Roma - Il bonus baby sitter tocca ai nonni se non sono conviventi. Lo ha chiarito l'Inps in una circolare. Il bonus baby sitter introdotto dal Decreto rilancio, dal valore massimo di 1.200 euro, può essere erogato anche ai familiari, purché non residenti. I voucher potranno dunque essere utilizzati per pagare i nonni o più in generale i parenti, purché non residenti.

Il volontariato dei nonni sarà quindi pagato. Ma soltanto durante l’emergenza coronavirus. Questa disposizione di fatto apre la possibilità di chiedere il bonus alla gran parte delle famiglie con figli visto che l’affidamento ai nonni (in particolare, alle nonne) è la soluzione più diffusa anche in tempi normali. L’Istat certifica infatti che quando entrambi i genitori lavorano, nel 60,4% dei casi i bambini sotto i due anni vengono lasciati ai nonni. Si sale al 61,3% quando il piccolo ha tra i 3 e i 5 anni. Nella fase acuta del Covid 19 molti nonni avevano dato forfait scegliendo un rigoroso lockdown per evitare il rischio di contagio. Ma da giugno anche gli equilibri familiari stanno tornando alla normalità. E così il «bonus baby sitter» potrebbe essere a breve con più realismo chiamato «bonus nonni».

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1594547495-3-tayaran-jet.jpg