Attualità Vittoria

Vittoria al voto. Di Falco candidato, Aiello rompe col Pd

Aiello: Io ballo da solo

Vittoria - Accade tutto in un giorno. E tutto su Facebook. Si sfalda il Movimento Civico creato dal docente universitario Gaetano Bonetta che puntava alla 'grande coalizione' per un governo di salute pubblico. Non c'erano le condizioni per andare avanti tra veti incrociati e fughe in avanti. Neanche il tempo di prendere atto del polo civico che si è frantumato ed ecco che l'ex presidente del Consiglio Comunale di Vittoria ed ex presidente della Fiera Emaia, Salvatore Di Falco, annuncia la sua candidatura a sindaco probabilmente con una lista civica. Passano le ore e prende corpo la rottura tra il candidato a sindaco Francesco Aiello e il Pd. Le prime avvisaglie sull'indicazione del vice sindaco in quota Pd ovvero il segretario cittadino Giuseppe Nicastro e la dirigente scolastica Pina Spitaro, moglie dell'ex vice sindaco Salvatore Avola. La base si rivolta subito, Aiello prende tempo, poi gira un whatsapp proveniente dalla direzione provinciale del Pd in cui vengono riportate le parole del segretario regionale Barbagallo che plaude all'accordo con Aiello ma invita ad allargare la coalizione al Movimento 5 Stelle sulla falsariga della coalizione governativa. Ad Aiello non sembra vero, gli servono la via d'uscita e annuncia subito il suo no. Corre da solo.


© Riproduzione riservata