Giudiziaria Modica

Omicidio Lucifora, il Riesame decide sul carabiniere

Un passaggio decisivo

L'omicidio del cuoco di Modica, il Riesame decide sul carabiniere

Modica - E' stata fissata per domattina dinanzi alla quinta sezione penale del Tribunale di Catania, l'udienza del Riesame per Davide Corallo, carabiniere sospeso dal servizio e unico indagato per l'omicidio del cuoco modicano Peppe Lucifora, assassinato al quartiere Dente di Modica il 10 novembre dello scorso anno. Il Tribunale collegiale a seguito della richiesta dei legali di Corallo, Orazio Lo Giudice e Piter Tomasello, è chiamato a riesaminare gli atti che hanno portato il gip di Ragusa Eleonora Schininà - in accoglimento delle richieste della Procura di Ragusa rappresentata dal sostituto Francesco Riccio - ad emettere una ordinanza di custodia cautelare in carcere per Corallo con l'ipotesi di reato di omicidio. Un passaggio importante, questo del Riesame; in caso di conferma dell'ordinanza che portò all'arresto di Corallo verrebbe avvalorato il lavoro di inquirenti e Procura e del quadro indiziario posto alla base dello stesso provvedimento. Davide Corallo si trova in carcere a Caltagirone dal 15 giugno.

Il cuoco modicano venne trovato morto nella sua abitazione, semi svestito; tramortito, venne soffocato da una presa mortale al collo. Una serie di indizi, accertamenti scientifici dei ris e testimonianze raccolte dai carabinieri di Modica, portarono a stringere il cerchio attorno a Corallo fino all'emissione della ordinanza di arresto.


© Riproduzione riservata