Attualità Trading

Fare trading online con i software: opinioni e suggerimenti

I migliori programmi

Sono davvero tanti i pareri che si possono leggere su Internet a proposito del trading online, e quasi sempre sono discordanti tra loro. A chi bisogna credere, dunque? Come sempre la verità sta nel mezzo: il trading non è uno strumento che permetta a chiunque di diventare ricco da un giorno all’altro, ma non è neppure un inferno costellato di truffe in cui si rischia solo di perdere i propri soldi. D’altro canto, per evitare le truffe e tenersi alla larga dagli inganni, basta adottare il buon senso e affidarsi unicamente a piattaforme legali: sono tali quelle che per operare dispongono di un’autorizzazione ad hoc da parte dell’organo nazionale di riferimento, che nel caso del nostro Paese è la Consob. Da questo punto di vista, non ci sono opinioni che tengano, in quanto il possesso dell’autorizzazione è un fatto oggettivo: chi ne è privo agisce al di fuori delle norme.

Come scegliere la piattaforma giusta

Ci si può rivolgere a diverse piattaforme, però: e allora come si fa a capire qual è la migliore? Gli aspetti che devono essere tenuti in considerazione a questo proposito sono molteplici, e tra questi ci sono gli strumenti che vengono messi a disposizione degli utenti e le commissioni che vengono applicate. Qualunque broker ha la possibilità di stabilire la propria politica commerciale in autonomia, anche se molti esperti suggeriscono di ricorrere a piattaforme che in fase iniziale non richiedano pagamenti né commissioni. Gli eventuali guadagni, infatti, dovrebbero provenire solo da una percentuale sottratta agli investimenti che si rivelano vincenti.

I software per fare trading

Molte delle opinioni sul trading, poi, si focalizzano sull’impiego dei software online. Programmi come Bitcoin Code (ma se ne potrebbero menzionare tanti altri) rappresentano una soluzione molto allettante anche per chi si avvicina per la prima volta a questo mondo. C’è chi parla di una vera e propria rivoluzione, mettendo in evidenza come alla base di questi software ci siano degli algoritmi che permettono di negoziare le valute digitali (non solo i bitcoin, quindi) in maniera automatico. In altri termini, sono gli algoritmi stessi a definire le strategie di trading.

Che cos’è Bitcoin Code

Vale la pena di prendere in esame più da vicino proprio le caratteristiche di Bitcoin Code: secondo ciò che viene comunicato dai suoi sviluppatori, questo programma sarebbe in grado di individuare le migliori occasioni di trading approfittando del vantaggio che viene offerto dal time leap. Insomma, Bitcoin Code anticipa il mercato di un centesimo di secondo: un lasso di tempo in apparenza minimo ma che in realtà per le negoziazioni delle valute digitali è molto importante. Ma come funziona il meccanismo? Gli account di trading sono collegati ai VPS, i Virtual Private Server, così che i segnali che vengono generati possano essere eseguiti in simultanea sul mercato. Va detto che in questo settore non tutti i programmi possono essere considerati ugualmente affidabili, e ciò contribuisce ad alimentare il dibattito a proposito di questo argomento. Così, ci sono trader che si dimostrano diffidenti e altri che, al contrario, scelgono di investire i propri soldi nel trading automatico.

Pregi e difetti del trading

Ciò che non bisogna mai dimenticare è che il trading è comunque un’attività di carattere finanziario: questo vuol dire che si può guadagnare così come si può andare incontro a delle perdite. Ecco spiegato il motivo per il quale i rischi dei singoli trade dovrebbero essere valutati con la massima attenzione; e, ovviamente, non si dovrebbe investire mai più di ciò che ci si può permettere di perdere. Le perdite non sono un’eventualità remota, ma una possibilità concreta. Il bravo trader non è quello che non perde mai, ma quello che sa trovare il giusto equilibrio tra le perdite e gli investimenti di successo.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1592893086-3-ciaospesa.jpg
I suggerimenti per usare Bitcoin Code

Il vantaggio strategico è uno dei punti di forza di Bitcoin Code, che abbina anche un processo di esecuzione ottimizzato: ne derivano risultati di notevole interesse per ciò che concerne i trade che possono essere chiusi con profitto. Il fatto che si tratti di software, comunque, non deve essere interpretato come un sinonimo di infallibilità: ecco perché prima di gettarsi in un certo investimento è necessario sempre verificare i livelli di rischio e adottare un atteggiamento basato sulla moderazione.

Essere prudenti è indispensabile

Adottare un approccio basato sul minimo rischio vuol dire non perdere troppi soldi nel caso in cui l’investimento non si riveli vincente; d’altro canto, nell’eventualità di un sito positivo, si avrebbe la possibilità di iniziare a costruire un piccolo gruzzolo a partire dal quale effettuare ulteriori investimenti. Resta sottinteso che alla prudenza deve essere abbinata una competenza elevata del trading online e delle caratteristiche della crittografia. La flessibilità dell’intelligenza artificiale rende i software dei validi alleati per chi vuole muovere i primi passi nel trading.