Attualità Ricetta

La pasta con i Tenerumi

Sono i germogli e le foglie tenere della pianta di una particolare varietà di zucchine

La pasta con i tenerumi, è un piatto tipico della cucina popolare siciliana che raramente si trova nei menù dei ristoranti. Si tratta di una preparazione casalinga, la cui ricetta è estremamente semplice. E'una via di mezzo tra una zuppa e un primo piatto di pasta. Ma per la perfetta riuscita della ricetta della pasta con i Tenerumi occorre eseguirla fedelmente. Tanto semplice da preparare quanto gustosa, di questa pietanza la protagonista assoluta è la zucchina dolce e lunga siciliana e le sue tenere foglie, i tenerumi che si trovano nel periodo estivo.

Cosa sono i tenerumi?
I tenerumi non sono altro che i germogli e le foglie tenere della pianta di una particolare varietà di zucchine. Si tratta della zucchina a serpente, un tipo di verdura poco conosciuta e impiegata quasi esclusivamente nella cucina del Ragusano e anche in quella Palermitana. La pasta con i tenerumi è un piatto povero di chiara derivazione contadina, una sorta di ricetta della “cucina di sopravvivenza” che nei periodi di magra sfruttava ogni parte commestibile di piante e animali. A quanto pare l’utilizzo dei tenerumi e della zucchina per condire la pasta ha le sue origini proprio nel ragusano. Ma è nel Palermitano che il piatto si è evoluto trasformandosi, da piatto povero realizzato con gli scarti della pianta, in una vera e propria specialità gastronomica. Adorata dai Ragusani e dai Palermitani nonostante si mangi con temperature altissime, visto che la pasta con i tenerumi classica si serve a minestrina.

Come si prepara la pasta con i tenerumi?
La ricetta della pasta con i tenerumi, come da tradizione prevede l'utilizzo degli spaghetti spezzati, che potete trovare già così o potete spezzare voi stessi. Gli spaghetti vengono cotti nella stessa acqua dove sono stati lessati i tenerumi e poi vengono conditi con una salsa fresca preparata con i pomodori pelati , dell'olio e l'aglio. La famosa salsa “picchiopacchio” Alla fine potrete aggiungere alla vostra pasta con i tenerumi una buona manciata di formaggio grattugiato, caciocavallo ovviamente o anche a cubetti se volete una pasta ancora più golosa. Fate in modo però che il formaggio non si sciolga del tutto.

Ingredienti per la pasta con i tenerumi per 4 persone
200 g spaghetti n.5 sminuzzati
5 spicchi aglio , io vi consiglio quello rosso di Nubia, altrimenti andrà bene quello bianco.
600 g di pomodori ben maturi e dolci. San Marzano o del tipo Pachino.
350 g di zucchina lunga (quella serpentina)
350 g di tenerumi
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
100 g caciocavallo Ragusano a media stagionatura grattugiato o a cubetti ( a voi la scelta)

Prendete i germogli e le foglie più tenere dei tenerumi. Quindi lavateli per bene. Lavate e pelate la zucchina, quindi tagliatela a tocchetti molto piccoli. Pelate anche i pomodori e tagliateli in piccoli pezzi. Tagliate il caciocavallo a dadini piccoli, se decidete di aggiungerlo a tocchetti , altrimenti grattugiato. Mondate l'aglio e tagliatelo a fettine. Sciacquate i tenerumi per bene sotto acqua corrente e lessateli in abbondante acqua salata. A metà cottura dei tenerumi aggiungete anche la zucchina che avete precedentemente tagliato a cubetti.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1592893086-3-ciaospesa.jpg

Intanto che i tenerumi cuociono, in una padella preparate la salsa di pomodoro "picchipacchi".
Fate rosolare nell'olio d'oliva l'aglio tagliato a fettine. Quando si sarà imbiondito aggiungete il pomodoro. Salate e lasciate cuocere per 15 minuti, finchè la salsa si sarà ristretta. Raggiunta la cottura dei tenerumi, unite la pasta e lasciatela cuocere per 6 minuti circa. Poi aggiungete la salsa picchi pacchi alla minestra e lasciate cuocere fino alla cottura definitiva della pasta.

Un minuto prima di impiattare aggiungete il caciocavallo in pentola e coprite con il coperchio. Mescola bene, ma tenete conto che questo deve rimanere consistente, cioè non deve sciogliersi del tutto. Unite un filo d'olio a crudo e servite. Scegliete se servire la vostra pasta con i tenerumi brodosa o asciutta. Si può mangiare calda ma anche tiepida. Buon appetito.