Attualità Scicli

Ester Pantano in vacanza a Scicli

Trenta anni, catanese, interprete di ruoli femminili sempre sfaccettati

Scicli - E’ tornata in vacanza per qualche giorno nella città che le ha dato, nel 2011, i natali cinematografici Ester Pantano (Catania, 1990), attrice premiata di recente con il Premio Camilleri a “Cortinametraggio”.
Trenta anni appena compiuti, Ester si è concessa la scorsa settimana qualche giorno di vacanza a Scicli, dove nel 2011, recitò nel Commissario Montalbano, nell’episodio “Una lama di Luce” per la regia di Alberto Sironi. Interpretò il ruolo di Stella Urso, fidanzata di tal Salvatore Ingrassia.
Formatasi al Centro Sperimentale di Cinematografia a Roma, Ester ha studiato in Cina e a Parigi e conta di tornare negli States per nuove esperienze professionali, dopo quelle già compiute a Chicago.
Un ruolo di maggior spessore le ha dato Gianluca Maria Tavarelli nel film storico ispirato a Camilleri “La Mossa del Cavallo”, dove Ester è stata protagonista nella parte di Trisina Cicero, bella e giovane vedova definita anche “allegra” perché è con allegria che offre le sue grazie al parroco del paese, padre Carnazza, per ricevere in cambio candelabri d’argento, lenzuola preziose, tazze in ceramica, utili ad abbellire e rendere più intrigante la sua villetta di Vigata che affitta all’ispettore ai mulini Giovanni Bovara, interpretato da Michele Riondino.
Nel 2019 è stata protagonista su Rai Uno della serie “Imma Tataranni-Sostituto Procuratore”, dove ha interpretato l’avvenente agente di polizia Jessica Matarazzo. L’anno precedente Paolo Virzì l’aveva chiamata nel film “Notti Magiche”. Ester è senza dubbio uno dei volti di una Sicilia moderna e non scontata, che sa toccare le noti dell’ironia e dell’autenticità siciliana.
Nella foto, col giornalista Giuseppe Savà. Sotto, ne "La Mossa del Cavallo