Attualità Santa Croce Camerina

Nove anni agli autori della rapina di Santa Croce

I tre entrarono in casa di un uomo di 57 anni e del figlio di 25, colpendoli con calci, pugni, e persino con una sedia di legno ed un piatto di ceramica

Santa Croce Camerina - Nove anni e due mesi complessivi sono stati inflitti dal Gup del Tribunale di Ragusa ai tre autori della rapina commessa a Santa Croce Camerina lo scorso mese di dicembre. Tre anni e due mesi sono stati comminati a Roberto Matarazzo, 45 anni, mentre tre anni ciascuno ai 22enni Simone Giannone e Marco Caschetto. Il processo è stato celebrato col rito abbreviato Matarazzo era accusato di rapina, lesioni e minacce aggravate, mentre gli altri due rispondevano di rapina e lesioni. Il pubblico ministero aveva invocato 6 anni di reclusione per Giannone e Matarazzo, e 4 anni per Caschetto. Il 27 dicembre dell’anno i tre entrarono in casa di un uomo di 57 anni e del figlio di 25, colpendoli con calci, pugni, e persino con una sedia di legno ed un piatto di ceramica. Poi il terzetto rubò i cellulari delle vittime.