Attualità Roma

Il Bonus edilizia 110 per cento è legge. Le novità

Decreto Rilancio

Roma - Il decreto Rilancio è diventato legge. L'ecobonus edilizia al 110% è stato esteso alle seconde case e ad alcune realtà del terzo settore, il bonus rottamazione auto comprendente anche i veicoli euro 6 benzina e diesel (mentre nuovi incentivi sono arrivati anche per le due ruote elettriche).

I contribuenti possono beneficiare dell'ecobonus al 110% per due abitazioni, unifamiliari, plurifamiliari o condominiali. E’ prevista la possibilità di riconoscere la detrazione fiscale ai cittadini, o il credito d’imposta alle aziende, in caso di sconto in fattura o cessione, anche per spese o fatture emesse a stato avanzamento lavori. Arriva inoltre l’estensione del beneficio fiscale, per l’edilizia residenziale pubblica, fino a giugno 2022. Il Super ecobonus è valido per per interventi di efficienza energetica sulle case (condomini, villette e anche seconde case) in caso di miglioramento di due classi dell’efficienza energetica. Escluse abitazioni di lusso, ville e castelli.
Il super ecobonus si somma alle altre agevolazioni esistenti, come il sisma bonus per le misure antisismiche sugli edifici. Gli interventi agevolati sono quelli effettuati dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021.
I tetti di spesa detraibile variano in base al tipo di abitazione.
Gli interventi prevedono la cessione del credito: possono cioè essere fatti cedendo il superbonus alle imprese che eseguono i lavori o ad un istituto finanziario. Detrazione fiscale e credito d’imposta alle aziende (in caso di sconto in fattura o cessione) valgono anche per spese o fatture emesse a stato avanzamento lavori.

E’ stato inoltre stabilito che credito d’imposta per gli affitti degli immobili a uso non abitativo potrà essere ceduto dal conduttore al locatore, con un conseguente “sconto” sul canone mensile (vengono poi sospesi gli sfratti fino a fine anno). Mentre il bonus affitti commerciali viene esteso anche per i negozi con ricavi o compensi superiori a 5 milioni, nel periodo d’imposta precedente a quello in corso.

Il bonus rottamazione auto scatterà dal prossimo 31 agosto e sarà utilizzabile, per l’acquisto di auto nuove, fino a fine anno. Incentivi fino a 3.500 euro per chi acquista un’auto Euro 6 (anche a benzina e gasolio) e rottama un mezzo vecchio almeno di 10 anni. L’incentivo si dimezza senza rottamazione.
Il bonus vale fino al 31 dicembre 2020 per auto con prezzi fino a 40 mila euro. Per auto ibride o elettriche l’incentivo arriva a 10 mila euro per le elettriche e a 6.500 per le ibride.
Per moto e motorini elettrici o ibridi l’ecobonus nel 2020 sale fino a 4 mila euro in caso di rottamazione di un vecchio due ruote. Incentivo anche senza rottamazione, ma fino a 3mila euro.

Allegati alla news


© Riproduzione riservata