Cronaca Catania

Sicilia, individuati due focolai di Coronavirus

Mini focolaio individuato a Gravina di Catania

Sicilia, individuati due focolari di Coronavirus

Catania - 18 positivi a Catania, cinque soni ricoverati al reparto di Malattie infettive del San Marco. 13 invece i casi in isolamento a casa. Intanto continua senza sosta l’azione di conctat tracing sui due cluster del capoluogo e dell’hinterland di Catania. I sanitari dell’Asp hanno già rintracciato circa una ventina di persone che sono sotto osservazione ed analisi.

Il cluster relativo alla città di Catania, individuato in una famiglia di Cibali, è composto da quattro soggetti positivi: due sono ricoverati, mentre due si trovano in stato di isolamento, ma senza sintomi. Anche i due ricoverati non presentano sintomatologia preoccupante. Il ceppo individuato a Misterbianco fa riferimento sempre a una famiglia del paese e ad alcuni amici ed è composto, invece, da sette pazienti, cinque dei quali sono componenti di un unico nucleo familiare. Uno di questi positivi è ricoverato, gli altri sono in isolamento con sintomatologia lieve o del tutto asintomatica.

Risultano guariti, invece, due pazienti di un mini focolaio individuato a Gravina di Catania. Si tratta della coppia di lombardi che era finita al pronto soccorso del Garibaldi con sintomatologia lieve. Nel volgere di qualche giorno i medici delle Usca hanno appurato la negativizzazione di entrambi i pazienti, facendo rientrare l’allarme. Nella provincia di Catania i soggetti attualmente positivi sono 18, ma ieri sera è circolata la notizia di un diciannovesimo caso riscontrato al Garibaldi e trasportato al San Marco. Si tratterebbe di un soggetto giovane con una polmonite.


© Riproduzione riservata