Lettere in redazione Comiso

Comiso, l'Enel: quei pali? Non è colpa nostra

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Comiso, l'Enel: quei pali? Non è colpa nostra

Comiso - In riferimento alla diffida del Libero consorzio comunale di Ragusa, per il mancato spostamento degli impianti elettrici che interferiscono con i lavori riguardanti il potenziamento dei collegamenti stradali tra la S.S. 115, nel tratto Comiso-Vittoria, l’aeroporto di Comiso e la S.S. 514 Ragusa-Catania, E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica a media e bassa tensione, precisa di non essere in alcun modo responsabile per la mancata realizzazione di tali spostamenti.

Come chiarito, anche in occasione delle precedenti diffide, i ritardi sono dovuti esclusivamente al mancato completamento di alcuni iter autorizzativi complessi. Alcune autorizzazioni, acquisite dall'azienda nei giorni scorsi, consentiranno, la prossima settimana, di avviare i lavori per spostare una parte degli impianti in bassa tensione interferenti.


© Riproduzione riservata