Attualità Meteo

Domenica 2 agosto, attesi 37 gradi in Sicilia

Nuova ondata di calore in arrivo

Domenica 2 agosto, attesi 37 gradi in Sicilia

Ancora caldo in Sicilia. Le temperature continuano ad aumentare in questo weekend di fuoco. La Protezione Civile Regionale ha emanato un bollettino meteo che preannuncia per la giornata di domani un’ondata di calore in aumento, con passaggio da livello 2 a livello 3, quando le temperature percepite al suolo saranno fino a 37 gradi.

Ancora due giorni di caldo infernale e poi blitz temporaleschi porteranno sollievo su buona parte dell’Italia facendo scendere le temperature anche di 12 gradi. L'intensa ondata di calore di questi giorni è ufficialmente destinata a concludersi tra domenica 2 e martedì 4 agosto, dapprima al Nord e poi anche al Centro-Sud.

Ma intanto, secondo il bollettino quotidiano sulle ondate di calore pubblicato sul portale del ministero della Salute l’sos caldo ha colpito 14 città e domani sarà ancora allerta caldo in 12 città, con bollino rosso e temperature che raggiungeranno picchi massimi anche superiori ai 40 gradi. In Sardegna sono stati rilevati ben 42 gradi a Decimomannu, nel Cagliaritano. Nell’elenco delle città a bollino rosso entrano Ancona e Palermo, escono Bolzano, Brescia, Torino e Verona.

In particolare il livello 3 di allerta è previsto per domenica 2 agosto a Ancona, Bologna, Firenze, Campobasso, Frosinone, Latina, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma e Viterbo. Otto le città con bollino rosso da venerdì.

Ma l’intensa ondata di calore che soffoca l’Italia da giorni «è ufficialmente destinata a concludersi dapprima al Nord e poi anche al Centro-Sud per due diversi fronti instabili di origine atlantica, spiega il meteorologo di www.3bmeteo.com, Andrea Vuolo. Previsti cali termici anche di 12 gradi. «I primi forti temporali - spiega Vuolo - saranno possibili già nella notte tra sabato e domenica su Piemonte, Lombardia, Triveneto e localmente Emilia-Romagna e poi nel pomeriggio sull'Appennino centro-settentrionale». Ma il primo vero break temporalesco è atteso tra la sera di domenica e la notte di lunedì, dove i temporali potranno risultare forti o localmente molto forti anche sulla Val Padana centro-occidentale, con possibili nubifragi, grandinate, forti raffiche di vento ed un primo deciso calo termico, anche di 10-12 gradi al Nord nel corso di lunedì. È già scattata infatti l’allerta per temporali in Emilia-Romagna dalla mezzanotte e sarà in vigore per tutta la giornata del 2 agosto. Di contro ancora tempo stabile, soleggiato e molto caldo al Centro-Sud. Il fronte freddo e la conseguente instabilità si sposteranno verso Sud nel corso di martedì. Mercoledì ancora instabile con rischio di acquazzoni e temporali su basse Marche, Abruzzo, Molise e al Sud, con rischio temporali anche sulle coste. Poi possibile ritorno dell’anticiclone, con rischio di temporali di calore.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1603719568-3-triumph.gif

Intanto però il caldo anomalo di questi giorni e la mancanza di pioggia ha costretto un numero crescente di regioni a fare i conti con la siccità nelle campagne e gravi danni alle coltivazioni, avverte la Coldiretti, ma anche con il rischio di incendi. Secondo un’analisi dell’associazione su dati Effis, più di due roghi al giorno sono stati registrati da nord a sud della Penisola dall’inizio dell’estate. Diversi roghi sono stati segnalati tra le campagne del sassarese e nel sud dell’Isola. E da giorni desta preoccupazione il vasto fronte incendi che sta colpendo la zona ovest dell’Aquila.

Afa, caldo e incendi non scoraggiano tuttavia il consueto esodo agostano. Sono ben 21,1 milioni gli italiani che si sono messi in viaggio per concedersi almeno un giorno di vacanza, secondo un’analisi Coldiretti/Ixè (con un calo dell’11% rispetto allo scorso anno a causa dell’emergenza coronavirus). Non a caso, Viabilità Italia prevede sulle strade del Bel Paese un fine settimana con traffico da bollino rosso. Ma intanto sulle strade si segnalano già i primi gravi incidenti: una ragazza di 24 anni è morta nel Ravennate, sulla A14, schiantandosi con la sua utilitaria contro il guard rail. Incidenti mortali anche sulle montagne. Un alpinista è precipitato durante una scalata, a Sassolungo in Val Gardena. È morta anche una donna precipitando durante un’escursione sulle Apuane, in Alta Versilia, a Stazzema (Lucca). Mentre una donna è morta annegata a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, dopo essere caduta in una roggia a Caprioli, trascinata poi dalla corrente.


© Riproduzione riservata