Cronaca Palermo

Incidente stradale: morto un ragazzo di quattordici anni

Palermo - Tragico incidente stradale ieri sera all'incrocio tra viale Lazio e viale Campania. Un ragazzino di 14 anni, Manfredi Figlia, ha perso la vita. Il giovane era alla guida di una Vespa Piaggio quando, per cause ancora da accertare, si è scontrato con una Skoda Octavia. Per l’impatto, il minorenne è stato sbalzato sull'asfalto. Sul posto sono intervenuti il 118 e la polizia municipale. La dinamica è al vaglio degli agenti della sezione Infortunistica: le indagini sono ancora alle prime battute.

L'incidente è avvenuto alle 23,15. La dinamica è al vaglio degli agenti della sezione Infortunistica: le indagini sono ancora alle prime battute. Secondo una prima ricostruzione, il quattordicenne - che indossava il casco protettivo e da pochi giorni aveva acquisito il foglio rosa per guidare - stava percorrendo viale Lazio, l’auto invece viale Piemonte. Uno dei due veicoli non avrebbe rispettato il semaforo all’incrocio. Ferito gravemente, è stato trasportato in “codice rosso” all’ospedale Villa Sofia. Un’ora dopo, il tragico epilogo. La salma è custodita in camera mortuaria in attesa che il magistrato decisa se disporre l’autopsia. I funerali si terranno lunedì alle 9,30 nella chiesa annessa al Don Bosco Ranchibile, l'istituto nel quale Figlia frequentava il liceo scientifico.

Rischia un’accusa per “omicidio stradale” la donna alla guida dell’Octavia Skoda - M.F. palermitana di 50 anni - Un atto dovuto l’iscrizione nel registro degli indagati da parte della procura. La donna, sottoposta sul posto ad accertamenti sull’eventuale assunzione di alcol, è risultata negativa al test. Non è stato necessario procedere con accertamenti sull’eventuale uso di sostanze stupefacenti. L’incrocio regolato da semaforo è sottoposto a telecamere di videosorveglianza che potrebbero avere ripreso le fasi dell’incidente. La polizia municipale sta anche cercando testimoni che abbiano assistito all’incidente. L’impatto è avvenuto a poche centinaia di metri dall’abitazione del quattordicenne.


© Riproduzione riservata