Attualità Meteo

Anticiclone africano: la Sicilia tra le regioni più calde

Il ritorno

Dopo le ultime note instabili della giornata di martedì, da oggi l’alta pressione comincerà ad avanzare inesorabilmente su tutte le regioni. Da giovedì l'anticiclone invierà masse d’aria calda provenienti dal deserto del Sahara che non faranno altro che aumentare vertiginosamente le temperature. Il team di Meteo.it avvisa che fino a sabato il tempo sarà prevalentemente soleggiato. Si potranno verificare soltanto alcuni isolati e rari temporali di calore pomeridiani sulle Alpi, specie di confine.

Saranno le temperature che diventeranno le protagoniste di questi giorni. Di giorno i termometri cominceranno a guadagnare punti verso l’alto fino a toccare punte, venerdì e sabato, di 37-38°C al Nord (mantovano, veronese, bolognese, ferrarese) e al Centro (Toscana e Umbria) e fino a 40-42°C in Sardegna e in Sicilia. La giornate più calde dovrebbero essere quelle di venerdì 21 e sabato 22. Sul resto delle città di pianura i valori massimi si fermeranno a 33-34°C. Il clima tornerà a diventare umido con il ritorno dell’afa. Da domenica la situazione muterà radicalmente, ma non tanto al Sud. Aria più fresca di origine scandinava comincerà a valicare le Alpi innescando i primi forti temporali che nel corso del giorno si estenderanno a gran parte della Lombardia, del Triveneto e dell’Emilia Romagna, risultando particolarmente forti. Questo evento darà il via a una diminuzione delle temperature anche di 10°C .


© Riproduzione riservata