Attualità Ragusa

Giardini iblei, abbattute 11 palme

Parla il sindaco Cassì

Ragusa - "Nonostante diversi interventi con prodotti specifici per eliminare il punteruolo rosso, purtroppo stamani abbiamo dovuto rimuovere 11 delle oltre 40 palme presenti nei nostri Giardini Iblei, ormai morte e pericolanti".

Il soloroso annuncio è del sindaco di Ragusa Peppe Cassì. 
"L’intervento, preventivamente condiviso con il Servizio Fitosanitario Regionale, che ha concordato sulla necessità di procedere all’eliminazione per evitare possibili pericoli, prevede la sostituzione delle piante con altre varietà di palme (della specie “dattilifera” anziché “delle Canarie”), più resistenti al coleottero e con altezza non inferiore ai 2m/2,5m.

Convinto che dare informazioni anche su interventi ordinari renda i cittadini più consapevoli di ciò che accade attorno a loro, ne approfitto per parlare di altri alberi che in questi mesi è stato necessario rimuovere: negli anni, infatti, in alcune zone della città sono state piantate specie poco adatte all’ambiente urbano, che, lo ricorderete, con le loro radici hanno divelto i marciapiedi, sollevato il manto stradale e in alcuni casi intaccato perfino fondamenta. Ove le condizioni lo permetteranno, e lo sottolineo, procederemo con la sostituzione e la piantumazione di specie più adatte al contesto urbano".


© Riproduzione riservata