Attualità Vino

Sicilia, il Nero d'Avola? Firmato Versace

Il progetto della cantina Feudi del Pisciotto

Niscemi, Caltanissetta - Il Cerasuolo di Vittoria da Giambattista Valli, il Nero d’Avola firmato Versace, il passito Gianfranco Ferrè. La cantina nissena Feudi del Pisciotto ha abbinato dieci vini a dieci etichette disegnate da grandi maison dell'alta moda quali Versace, Missoni, Blumarine, Alberta Ferretti, Gianfranco Ferré, Giambattista Valli, Carolina Marengo e Stephan Janson. Un omaggio alla Sicilia con relativa partecipazione a progetti finalizzati alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale dell'Isola.

Il Terre Siciliane Nero d'Avola Versace di Feudi del Pisciotto nasce nel vigneto Ulmo, situata nel comune di Niscemi. È prodotto con uve Nero d’Avola in purezza, vendemmiate manualmente nel corso dell’ultima settimana di settembre. La fermentazione avviene in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Dopo la malolattica il vino affina per 10 mesi in barrique di rovere nuove e di secondo passaggio, e per altri 8 mesi in bottiglia prima di essere immesso in commercio.

Il Nero d'Avola Versace di Feudi del Pisciotto è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso con riflessi porpora. Al naso esprime sentori delicati di ribes nero, mirtillo e ciliegia. Al gusto si presenta pieno e setoso, di piacevole armonia e persistenza. Perfetto da abbinare a selvaggina e ad arrosti di carni rosse, è ideale in abbinamento con formaggi stagionati.

L’azienda punta anche all’incoming con dieci camere per gli ospiti, una piscina e un ristorante. Quest’ultimo è affidato alla mano di Francesco Capuana, giovane chef di Vizzini che vanta esperienze all’estero e in particolare a Londra con il noto Gordon Ramsey. Tra i suoi piatti di punta il lombetto di maialino nero dei Nebrodi con purea di carote agrumate e il gelato alla ricotta con fichi d’india e noci.


© Riproduzione riservata