Cronaca Ustica

Volevano dimostrare che la Terra è piatta, naufragano

Sono stati soccorsi dalla Guardia costiera

Ustica - Due "terrapiattisti" veneti hanno rischiato di fare naufragio vicino a Ustica. Un uomo e una donna veneti di mezza età sono partiti dal Veneto alla volta della Sicilia in pieno lockdown con l'obiettivo – hanno poi raccontato - di salpare da Termini Imerese per Lampedusa che, secondo loro, altro non era che la fine del mondo piatto. E invece anziché procedere prima verso ovest e poi verso sud, hanno completamente sbagliato rotta approdando a Ustica e rischiando di fare naufragio. Sono stati soccorsi dalla Guardia costiera e dai carabinieri ai quali hanno raccontato qual era il loro obiettivo: dimostrare che la terra fosse piatta. E il bello è che i due “terrapiattisti” hanno sbagliato rotta pur utilizzando una bussola, strumento che per loro avrebbero dovuto rifiutare perché funziona grazie al magnetismo.


© Riproduzione riservata