Benessere Detox

La dieta per depurare il colon

Se l'intestino è in salute lo è tutto l'organismo

Il colon è un organo fondamentale per la nostra salute perché svolge la funzione essenziale di assorbire i nutrienti che ci provengono dall'alimentazione e di eliminare invece le scorie e le sostanze che non possono essere assimilate. Pertanto depurarlo significa assumere alimenti e bevande che riducono il rischio di sviluppare patologie infiammatorie e facilitano l'evacuazione. Un colon che non lavora bene ad esempio può portare all'aumento di peso, al gonfiore della pancia e ancora ad altri sintomi, quali affaticamento, mal di testa, allergie, stipsi e diarrea. Anche una alimentazione ricca di cibi trasformati, in particolare zuccheri, e alimenti ipercalorici quali dolci e grassi, a lungo andare può determinare delle problematiche a carico di questo organo. Inoltre lo stress, le intolleranze alimentari, alcuni farmaci possono alterare la flora intestinale. D'altronde se l'intestino è in salute lo è tutto l'organismo, per cui lo squilibrio di questo organo può riflettersi sullo stato di salute in generale.

Depurare li colon con l'alimentazione
Per depurare il colon è fondamentale partire dall'idratazione di tutto l'organismo. L'acqua infatti stimola la diuresi che ci aiuta ad eliminare le tossine. Da evitare invece alcol e caffeina che disidratano.
Nel colon vivono una miriade di batteri che sono fondamentali per la salute di questo organo, infatti i batteri patogeni sono relativamente pochi rispetto a quelli benefici. Questi batteri contengono fibre solubili quali l'inulina che facilita l'eliminazione delle tossine dal colon. Sono indicati quindi gli yogurt, le bevande fermentate ad esempio il kefir e anche i crauti che contengono questi tipi di batteri.
I legumi ci forniscono un ottimo apporto di fibre e proteine che favoriscono la regolarità intestinale.
Verdure quali spinaci, sedano, bietole, cavoletti di Bruxelles, porri aiutano ad espellere i batteri dannosi per l'intestino. Questi vegetali verdi in particolare sono ricchi di clorofilla che è efficace nel proteggere il colon perchè ne rafforza le pareti, impedisce che alcune sostanze possano provocare delle mutazioni di cellule e ha un effetto deodorante sulle feci. Le verdure in ogni caso è meglio preferirle cotte, in particolare in padella al forno o al vapore.
Ortaggi, quali zucca e zucchina. La prima ha un leggero effetto lassativo, la seconda è idratante e ricca di antiossidanti, in particolare luteina e carotenoidi. Utili anche le zuppe a base di zucca e carote che sono semplici da digerire e quindi non irritano la mucosa del colon.
Riguardo la frutta, le mele e l'avocado ci forniscono fibre sia solubili che insolubili. La papaya contrasta invece la stitichezza e la diarrea, le affezioni più comuni che possono interessare l'apparato gastro-intestinale. Inoltre irrobustisce la flora batterica intestinale e favorisce la peristalsi ovvero li transito del cibo.
I semi di lino e i semi di chio invece grazie agli omega-3 e alle fibre hanno effetto sugli stati infiammatori.
I cereali utili sono riso pane frumento integrale e l'avena.
Gli alimenti contenenti l'omega-3, ovvero gli acidi grassi essenziali hanno invece un effetto antinfiammatorio. Si trovano principalmente nel pesce, nell'olio extravergine di oliva e nell'avocado.
Minerali quali il calcio diminuiscono il rischio di sviluppare un tumore al colon. E' contenuto negli spinaci, salmone e mandorle. Il magnesio che si trova nei semi di zucca, girasole o lino e anche nella bietola lenisce i sintomi del colon irritabile.
L'aglio è un alimento dalle numerose proprietà per la nostra salute. In particolare aiuta a disintossicare l'organismo dall'accumulo delle tossine.


© Riproduzione riservata