Giudiziaria Vittoria

Concetta Peluso, morta di malasanità? Tre medici indagati al Guzzardi

La rabbia dei familiari

Concetta Peluso, morta di malasanità? Tre medici indagati al Guzzardi

Vittoria - Per la morte di Concetta Peluso, 54 anni, deceduta all’ospedale Guzzardi di Vittoria lo scorso 8 agosto, la magistratura ragusana ha emesso tre avvisi di garanzia per altrettanti medici dell'ospedale Guzzardi di Vittoria. Un medico del pronto soccorso, un chirurgo e un rianimatore. L’accusa è di concorso in omicidio colposo.
La denuncia della figlia Enza è un grido di dolore e rabbia. 
Si è in attesa, intanto, di conoscere gli esiti della autopsia che che il sostitto procuratore Fornasier ha affidato ai dottori Francesco Coco e Giovanni Trombadore. L’indagine è stata condotta dagli agenti del Commissrito di polizia di Vittoria.
Concetta Peluso, dopo un primo acesso al pronto soccorso, è stata operata per una diagnosi che evidenziava dei calcoli della via biliare principale (VBP). L’intervento chirurgico eseguito con tecnica laporoscopica ha evidenziato, evidentemente, delle complicanze. Sulla donna era stata eseguita anche una Tac che ne aveva evidenziato le complicanze del post operatorio prima di entare in terapia intensiva dove poi è deceduta.
Sulla salma era stata chiesta da parte dei medici l’ispezione cadaverica.
Non si dà pace la figlia della donna che racconta con rabbia il calvario che ha accompagnato il ricovero della madre.
“Ho circostanziato nella denuncia ogni passaggio chiave della vicenda. Sono stata accanto a mia madre, ho vissuto e interiorizzato tutta la sua sofferenza. Ho avvertito, stando nei corridoi dell’ospedale, che dopo l’intervento mia madre si era aggravata. La denuncia all’autorità giudiziaria è una richiesta di verità per onorare la sua memoria”.

L’ospedale vittoriese era già sotto i riflettori della magistratura per altri due morti sospette nelle ultime settimane.
Il caso del feto di 7 mesi, l’8 settembre scorso. In questo caso la denuncia dei familiari della donna ha portato alla luce l’episodio. E quello della donna 59enne deceduta dopo essere stata ricoverata per un malore avuto in casa. Per i medici la morte è avvenuta per arresto cardio circolatorio dopo un infarto al miocardio. I familiari della donna hanno presentato denuncia perchè sostengono che la donna non ha mai sofferto di patologie cardiache.


© Riproduzione riservata