Appuntamenti Palazzolo Acreide

Riapre l'Immacolata, con la Vergine del Laurana

Già da domenica scorsa

  • Riapre l'Immacolata, con la Vergine del Laurana
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2020/1601999861-riapre-l-immacolata-con-la-vergine-del-laurana-1-500.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2020/riapre-l-immacolata-con-la-vergine-del-laurana-100.jpg
  • https://www.ragusanews.com//immagini_articoli/06-10-2020/1601999861-riapre-l-immacolata-con-la-vergine-del-laurana-1-280.jpg

Palazzolo Acreide - La Vergine di Francesco Laurana torna fruibile nella chiesa dell’Immacolata di Palazzolo Acreide, che da domenica ha riaperto al pubblico. Il capolavoro in marmo bianco di Carrara è datato tra il 1471 e il 1472. La scultura è alta 35 centimetri, e ha un bassorilievo con l’iscrizione “Sancta Maria de la Gratia de Palaczu” con lo stemma degli Alagona che suggerisce la commissione da parte dei componenti di questa famiglia che, all’epoca, erano baroni di Palazzolo. 

Restaurata nel 1988 dal Centro Regionale Progettazione e Restauro di Palermo con un intervento curato da Lorella Pellegrino viene descritta da Benedetto Patera, che compilò la scheda di questa statua per il Catalogo delle Opere d’Arte Restaurate (1987/1988) a cura della Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Siracusa, con queste parole: “Il bellissimo volto della Vergine, degno preludio degli stupendi volti dei celeberrimi busti di donna, non è più incorniciato da un rigido manto che scende lungo il collo in linee parallele, ma delicatamente avvolto da un morbido drappo che dopo un lieve piegarsi ai lati della fronte si richiude dolcemente sul petto”.


© Riproduzione riservata