Attualità Agrigento

Rivolta al Villaggio Mosè, migranti in fuga dalla quarantena

Sassaiola contro la polizia, feriti 3 agenti

Un fotogramma della rivolta notturna nel centro agrigentino

 Una settantina dimigranti ha aggredito nella notte i poliziotti di guardia al centro di accoglienza di Villaggio Mosè, ad Agrigento,incendiando materassi e lanciando oggetti all’indirizzo degli agenti. Tre i poliziotti feriti, raggiunti da estintori, reti dei letti divelte, parti di finestre mandate in frantumi e pietre. Alcuni stranieri, in quarantena, sono riusciti a scappare dalla struttura e le forze dell’ordine sono attualmente sulle loro tracce.  A quanto si apprende, la protesta sarebbe scoppiata perché i richiedenti asilo chiedevano il trasferimento in un'altra struttura.

Per il segretario generale della Federazione sindacale della Polizia di Stato, Valter Mazzetti, i centri di accoglienza sono diventati ormai “bombe ad orologeria sul piano anzitutto sanitario, considerata l'emergenza Coronavirus, ma anche sociale e della sicurezza pubblica". “Le rivolte e le fughe di massa sono continue - aggiunge - e noi non siamo numericamente in grado di affrontarle, né abbiamo protocolli chiari in tal senso”.


© Riproduzione riservata