Cronaca Enna

Disabile positiva al Covid violentata: operatore sanitario reo confesso

L'uomo ha confessato lo stupro, la donna è incinta

Disabile positiva al Covid violentata: operatore sanitario reo confesso

La squadra mobile di Enna ha fermato l'uomo che avrebbe violentato e messo incinta - durante il lockdown - una ragazza disabile ricoverata all'Oasi di Troina, positiva al Covid-19: si stratta di un 39enne operatore sanitario della struttura, accusato di violenza sessuale aggravata dal deficit psichico di cui è affetta la paziente che gli era stata affidata.

L’uomo ha confessato il crimine nella notte al termine di un lungo interrogatorio. La denuncia era partita lo scorso 11 settembre dall’avvocato della vittima. che soffre di gravissime patologie connesse ad una rara malattia genetica e che ora aspetta un bambino.


© Riproduzione riservata