Economia Sicilia

Il flop del click day, emblema della crisi

Cresce la disoccupazione, in arrivo in fondi Ue

Il flop del click day emblema della crisi

La piattaforma online a cui dovevano accedere le imprese siciliane danneggiate dal lockdown è andata in tilt al primo giorno: il crash telematico la dice lunga sulla quantità delle aziende in crisi e sullo stato della tecnologia informatica in dotazione alle istituzioni pubbliche. Anche la Tim ha alzato bandiera bianca. La quota dei 125 milioni di euro, varati dall’Ars con l'ultima finanziaria e destinata ai soggetti richiedenti, sarà quindi distribuita a pioggia tra iscritti al portale. 

In tre mesi, fra aprile e giugno, la Sicilia ha perso sei miliardi di pil e 76mila posti di lavoro. Secondo Unioncamere quasi 4mila aziende hanno chiuso i battenti, mentre per l'Istat attualmente lavora solo il 40% dei siciliani. Dal Fondo sociale europeo stanno arrivando però 30 milioni di finanziamenti per l’isola, destinati a beni di prima necessità e strumenti digitali per dad, smart working e telemedicina. Una boccata d’ossigeno, come quella promossa dall'Ersu di Palermo, che ha stanziato 4 milioni per aiutare con 800 euro a testa circa 5mila studenti siciliani fuori sede. Piccoli segnali che qualcosa, sotto la cenere lasciata dall’emergenza, si sta infine muovendo. Poco è sempre meglio di niente. 


© Riproduzione riservata