Attualità Roma

Giletti: Io candidato sindaco di Roma? Non smentisco

Col centrodestra

Giletti: Io candidato sindaco di Roma? Non smentisco

 Roma - Massimo Giletti sindaco di Roma. Ma non come Alberto Sordi, per un solo giorno. Ma per un intero mandato. Il giornalista e conduttore di Non è l’Arena, su La7, non ha smentito — in una intervista radiofonica a Rtl 102.5 — l’ipotesi di una candidatura a sindaco di Roma.

«Non smentisco, mi fa sorridere che mi accostino a tutte le città», ha detto il giornalista, che da alcuni mesi vive sotto scorta dopo aver ricevuto delle minacce mafiose. «Ero rimasto che ero candidato sindaco a Torino, la prossima volta vado a Palermo, ogni due o tre mesi mi spostano, da Torino a Roma a Palermo. Per carità... ma non smentisco», ha affermato.

Nel vertice tra Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Antonio Tajani si è parlato anche di Roma, dove si voterà per le comunali nel 2021. Un appuntamento di rilevanza politica nazionale, tra il Pd che sembra chiuso tra due fuochi (quello della ricandidatura di Virginia Raggi e quello del possibile candidato Carlo Calenda) e il centrodestra che studia la strategia migliore per essere competitivo. L’idea è di trovare un nome civico e trasversale, capace in un eventuale secondo turno di attirare voti anche fuori dallo schieramento di partenza: lo scrive Il Messaggero, che parla esplicitamente di Massimo Giletti come carta a sorpresa da giocare. D’altronde sia Salvini che la Meloni apprezzano il giornalista di La7, dove conduce Non è l'Arena, anche se per il momento è una suggestione da “pesare” con attenzione: di certo c’è che il fatto che Giletti non sia assimilabile al Palazzo può giocare a suo favore. 

A settembre, Giletti aveva fatto notare come quello in corso sia il suo «ultimo anno di contratto a La7: nel futuro non escludo nulla. La politica vede facce, nomi e pensa: questo porta voti. Sono stato contattato più volte, non dico da chi. Ma fare giornalismo in questo modo per me è fare politica. Molti miei colleghi sono diventati peones, altri hanno trovato la loro identità. Non mi dispiacerebbe tentare un’altra strada, ma solo se posso incidere».


© Riproduzione riservata