Cronaca Lentini

Omicidio Greco a Lentini, la foto del killer latitante e del complice

Il fuggitivo avrebbe premuto il grilletto per via di alcuni scontri, legati a questioni di carattere economico

Omicidio Greco a Lentini, al foto del killer latitante e del complice

Lentini - Caccia al killer di Sebastiano Greco, ucciso a colpi di pistola sabato scorso a Lentini, in via delle Spighe. Il procuratore di Siracusa, Sabrina Gambino, ha lanciato un appello perchè si costituisca Antonino Milone, armato e ritenuto pericoloso. Le ricerche, condotte da carabinieri e polizia, sono concentrate nella zona nord del Siracusano. Sabato sera al termine di un lungo interrogatorio, è stato fermato dai carabinieri Sasha Antony Bosco, complice del presunto esecutore materiale dell'assassinio. Secondo una prima ipotesi al vaglio dei magistrati e dei carabinieri, il fuggitivo avrebbe premuto il grilletto per via di alcuni scontri, legati a questioni di carattere economico.
I due, dopo il delitto sono fuggiti in sella ad una moto, per poi fermare una macchina, il cui proprietario è stato ferito al polpaccio con un colpo di pistola perchè non avrebbe voluto cedergli il veicolo. Avrebbero poi abbandonato quest'auto per prenderne un'altra sottratta a una donna.
La Compagnia dei carabinieri di Augusta ha diffuso la foto segnaletica del presunto assassino. Milone, sarebbe un soggetto pericoloso e psicologicamente instabile. Secondo quanto si apprende da fonti investigative, fare uso di psicofarmaci.

(Nella foto nel riquadro Sasha Antony Bosco, fermato sabato sera. Accanto il killer latitante Antonino Milone)


© Riproduzione riservata