Economia Lo studio

In Italia le tasse più alte d’Europa, famiglie vessate più delle imprese

Pressione fiscale oltre il 48%, siamo il Paese più tartassato del continente

In Italia le tasse più alte d’Europa, famiglie vessate più delle imprese

La pressione fiscale in Italia ha toccato nel 2019 il 48,2%, il 5,8% in più delle stime ufficiali diffuse dal governo e la più alta in assoluto fra i paesi europei, facendo un calcolo al netto del sommerso e dell'economia illegale. Lo denunciano la Fondazione e il Consiglio nazionale dei commercialisti, rilevando come a pagare siano soprattutto le famiglie anziché le imprese. I benefici del calo registrato negli ultimi 5 anni, prima della nuova impennata, ha riguardato infatti le aziende. Mentre per le famiglie, che contribuiscono con 323 miliardi di euro al gettito totale di 758 miliardi, non solo l'imposizione non si è ridotta ma è aumentata arrivando ora al 18%.

Con il brusco incremento dello 0,7% registrato l’anno scorso, in sostanza siamo tornati indietro di 4 anni diventando "il Paese più tartassato d'Europa", come scrivono senza mezzi termini i professionisti. Malgrado gli interventi legislativi sul cuneo fiscale degli ultimi anni, l'indicatore Ocse che lo misura "pone l'Italia ai primi posti in Europa: al terzo posto per dipendente single con il 48% e al primo posto per dipendente sposato con due figli con il 39,2%". 


© Riproduzione riservata