Cronaca Covid

Valentino Rossi positivo al Coronavirus

Il campione di motociclismo: "Sono triste e arrabbiato"

Valentino triste e arrabbiato

Valentino Rossi (Urbino, 1979) ha raccontato tutto su Instagram: sono positivo al Covid: "Purtroppo questa mattina mi sono svegliato e non mi sentivo bene. Ero particolarmente debole e avevo una leggera febbre, quindi ho chiamato subito il medico che m ha fatto due test. Il risultato del 'test rapido PCR' è stato negativo, proprio come il test che avevo già fatto martedì", ha spiegato il 9 volte campione del mondo. "Ma il secondo, di cui mi è stato inviato il risultato alle 16 di questo pomeriggio, è stato purtroppo positivo".

Il 41enne pilota pesarese dovrà rinunciare alla gara di domenica e a quella successiva, in programma sempre in Spagna 7 giorni più tardi. "Sono chiaramente molto deluso per il fatto che dovrò saltare la gara di Aragon. Mi piacerebbe essere ottimista e fiducioso, ma mi aspetto che anche il secondo round sia un 'no go'. Sono triste e arrabbiato perché ho fatto del mio meglio per rispettare il protocollo e anche se il test che ho fatto martedì è stato negativo, mi ero già isolato dal mio arrivo a Le Mans. Comunque è così, e non posso fare nulla per cambiare la situazione. Ora seguirò il consiglio medico, e spero solo di guarire al più presto".

La Yamaha in una nota ha ripercorso tutti gli spostamenti di Rossi negli ultimi giorni. "Domenica 11 ottobre, Rossi ha lasciato il circuito di Le Mans ed è tornato a casa sua a Tavullia, in Italia. Martedì 13 si è sottoposto al consueto test PCR (Polymerase Chain Reaction), obbligatorio per chi visita le proprie case tra una gara e l'altra. Il risultato è stato disponibile il giorno successivo ed è stato negativo. Mercoledì il 9 volte iridato si sentiva perfettamente in forma e si è allenato a casa senza sintomi o inconvenienti. Giovedì 15 ottobre, si è svegliato la mattina e si è sentito un po' dolorante. Aveva una leggera febbre e ha chiamato immediatamente un medico. Il medico ha condotto due test: 1. Un 'test PCR rapido', che è tornato nuovamente con un risultato del test negativo. 2. Un test PCR standard, il cui risultato è arrivato giovedì 15 ottobre, alle 16 ora locale. Purtroppo questo risultato è stato positivo".

Durante il soggiorno a casa sua da domenica sera ad oggi -spiega in una nota la Yamaha- Rossi non è stato in contatto con nessuna persona attualmente presente al Gran Premio di Aragón, inclusi i piloti della VR46 Academy, lo staff VR46, Monster Membri del team Energy Yamaha MotoGP ecc. "Le condizioni di Rossi saranno attentamente monitorate dallo staff medico di Tavullia. La situazione verrà rivista ogni giorno in vista della partecipazione di Rossi ai prossimi appuntamenti di gara della MotoGp".


© Riproduzione riservata