Attualità Roma

Nuovo Dpcm Covid. Verso il coprifuoco

Le nuove misure attese: palestre, scuole, smart working e coprifuoco. Restrizioni su movida, sport da contatto, didattica a distanza per le superiori e lavoro agile

Non chiuderanno parrucchieri e centri estetici

Roma - Chiusura anticipata di bar e ristoranti in un orario ancora da decidere tra le 22 o le 23 e divieto di circolazione dei cittadini alla stessa ora, limitazioni dell’attività di palestre, inizio delle lezioni alle 11 per gli studenti delle scuole superiori, smart working al 75%. Sono le misure che il governo sta valutando in queste ore e che ha messo al centro della discussione con i governatori. Non chiuderanno negozi di parrucchiere e centri estetici. 
 

Movida: chiusura alle 22 o alle 23
Si parla di chiusura alle 22 o alle 23 di bar e ristoranti, ma anche di cinema e teatri. Per tutti i cittadini potrebbero essere vietati gli spostamenti alla stessa ora a meno che non si abbiano «comprovate esigenze» quindi motivi di lavoro e di urgenza.

Sport e palestre
Basta con le partite di calcetto, anche per le squadre e le scuole gestite da società e associazioni sportive. E giù le saracinesche di palestre, sale gioco, teatri e cinema: questa potrebbe essere una delle limitazioni in arrivo.

Smart working al 75%
Svuotare gli uffici per evitare folla in strada, sui mezzi pubblici e nei ristoranti: è questo l’obiettivo della norma che potrebbe alzare la soglia dello smartworking fino al 75%.

L’orario di ingresso alle superiori alle 11
Gli studenti delle superiori potrebbero entrare alle 11: una decisione che potrebbe essere presa per evitare di dover ricorrere alla didattica a distanza in maniera estesa e generalizzata ma svuotare gli autobus e le metropolitane negli orari di punta.

https://www.ragusanews.com//immagini_banner/1602669922-3-toys-in.jpg

Parrucchieri e centri estetici
Parrucchieri e centri estetici invece non dovrebbero essere chiusi: la misura, a quanto spiegano fonti di governo, non è sul tavolo della discussione in vista del nuovo dpcm con le norme anti contagio.


© Riproduzione riservata