Cronaca Mosca

Orso sbrana il domatore: aveva mascherina, non lo ha riconosciuto

L'uomo si era dimenticato di togliersi la mascherina. L'orso lo ha ucciso. «Non lo ha riconosciuto»

Il domatore e l'orso

Mosca - La tragedia si è consumata in un circo di Mosca. L'orso non ha riconosciuto il domatore e lo ha sbranato. L’uomo «si è dimenticato di togliersi la mascherina covid prima di entrare nella gabbia, e l’animale non lo ha riconosciuto. Ha pensato di essere in pericolo», spiegano dal Great Moscow State Circus «e lo ha attaccato». E pensare che era molto legato al suo domatore Valentine Bulich, 28 anni, «non aveva mai avuto reazioni violente e nella gabbia entrava solo Valentine».

L’orso Yasha, che si esibisce al circo da tempo ormai, ha aggredito l’uomo strappandogli persino il cuoio capelluto. Valentine è stato tirato fuori dalla gabbia con grande difficoltà da altri operai del circo, ma subito dopo è stato dichiarato morto in ospedale. Il domatore «era entrato nella gabbia per una pulizia di routine - spiegano - Aveva chiuso a chiave la porta dall’interno come faceva sempre per impedire all’orso di scappare. L’unico errore è stato quello di non togliersi la mascherina». Secondo una fonte, entrare nella gabbia era una «violazione delle norme di sicurezza», ma era «la regola del circo».

Tatyana Zapashnaya, un dirigente del circo ha detto: “È molto difficile per noi. Tutto è accaduto molto rapidamente e inaspettatamente. Questo è un disastro e un dolore che dobbiamo affrontare». Yasha è anche noto per le sue acrobazie fuori dal circo, spesso si avvicina agli umani incuriosito. Ad agosto, ha partecipato a un pre-partita di una squadra di calcio a Mosca. Due anni fa, è stato fotografato mentre spingeva un operaio del circo ferito su una sedia a rotelle dopo essere stato dimesso dall’ospedale. Elena, la mamma di Valentine distrutta dal dolore, ha detto che il figlio ha sopravvalutato le sue abilità nel gestire un orso.


© Riproduzione riservata